DichiarazioniFormula 1

Mercedes, budget cap: “Un problema in caso di incidenti”

Il team di Brackley lancia l’allarme sui possibili rischi che comporta il limite di spesa, soprattutto in caso di incidenti come quello di Bottas a Imola

I danni sulla monoposto di Bottas, causati dall’incidente con Russell non è una buona notizia per la Mercedes, per via del budget cap

Mercedes di rientro a Brackley dopo il lungo weekend di Imola, tra le altre cose si trova a dover lavorare per riparare la monoposto di Valtteri Bottas. Un’operazione non semplice come si pensa, anche se si tratta di un top team e vincitore dei titoli iridati negli ultimi anni. Per quest’anno la Formula 1 ha introdotto un budget cap annuale di $145 milioni, seguito da un’ulteriore riduzione di $5 milioni su base annua per le prossime stagioni.

L’introduzione del limite di spesa comporta che anche i più grandi team di Formula 1, dovranno ridimensionare i lavori, con un piccolo margine di spesa da tenere in fondo cassa in caso di imprevisti, come per esempio un incidente.

Quando i team di Formula 1 hanno accettato la sfida delle tre gare sprint, previste per questa stagione, hanno ricevuto un assegno di budget cap in più, di circa $500,000.

Il GP dell’Emilia Romagna, è stata caratterizzata dall’incidente tra la Williams di George Russell e la Mercedes di Valtteri Bottas. Un episodio ormai passato, ma non cancellato, come riporta la Mercedes in quanto i danni derivati dallo scontro, possono compromettere il resto del budget a disposizione del team.

“Il nuovo fattore per noi quest’anno è caratterizzato da questo budget cap,” esordisce così Andrew Shovlin, direttore tecnico a bordo pista della Mercedes.

Questo tipo di danno peraltro non fa parte del piano. I nostri piloti sono stati incredibilmente bravi ad affrontare stagioni, senza rompere molto negli anni recenti. Certamente il conto da pagare per lavorare il carbonio e parti metalliche sarà molto costoso”.

“Perciò, esamineremo e vedremo cosa possiamo salvare, per poi spedire le macchine a Portimão. È una cosa abbastanza preoccupante quando hai a che fare con questi tipologie di incidenti,” ha così aggiunto l’ingegnere britannico.

SHOVLIN: “SVILUPPO DELLA MACCHINA A RISCHIO”

Toto Wolff, team principal della Mercedes ha dichiarato che il team “ha sempre temuto far fronte a una macchina ridotta in rottame”, perché le riparazioni comporta ad andare al limite del budget cap, una cosa spiacevole alla quale alcuni membri dello staff avevano lavorato a stagione ferma.

Shovlin ha spiegato che questi incidenti piuttosto costosi, possono spingere il team a decidere di tagliare i costi altrove, con il rischio di compromettere lo sviluppo della macchina.

“Se hai una serie di grossi incidente di questo tipo, che provocano danni ingenti, significa che rischiamo di superare i limiti di spesa a nostra disposizione da usare per le parti,” ha così aggiunto Shovlin.

“In un mondo perfetto li porti in vita, non li rompi, ma qualsiasi cosa tu faccia si rompe. Speri che sia la fine della vita o qualcosa di obsoleto. Ma in linea definitiva, non è questo il caso. Quindi, è veramente un fattore il limite di spesa e il denaro deve venire da qualche parte”.

“Alla fin fine se dovesse diventare un grosso problema, questo può iniziare a colpire il proprio budget legato allo sviluppo. Quindi, andando avanti dobbiamo esserne consapevoli,” ha poi aggiunto Shovlin prima di concludere.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.