2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Leclerc non vede l’ora di poter duellare con Verstappen

Il giovane monegasco spera di poter battagliare nuovamente con il pilota della Red Bull nella seconda metà di stagione

Topics

Il futuro della Formula 1 sembra appartenere a Charles Leclerc. Il pilota della Scuderia Ferrari, però, deve fare i conti con Max Verstappen, suo più grande rivale sin dai tempi dei kart

Nonostante non abbia ancora vinto alcun Gran Premio in Formula 1, le qualità di Charles Leclerc sono alla luce di tutti. In questa prima parte di stagione, il monegasco ha sorpreso per la velocità con cui si è adattato alla Ferrari SF90 e per le prestazioni quasi al pari del suo compagno di box, il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel.

Non ci sono dubbi: Leclerc ha convinto stampa e tifosi, ormai certi che il futuro di questo sport appartenga a lui. La strada per diventare campione del mondo, però, è ancora lunga e prima di poter centrare questo grande obiettivo, il monegasco dovrà fare i conti con il suo rivale di sempre, Max Verstappen.

Questi due giovani talenti, infatti, si scontrano in pista e fuori sin dai tempi dei kart. Il pilota olandese, tuttavia, gode di maggior esperienza all’interno del Circus, vista la sua ascesa anticipata in Red Bull. Ora che si ritrovano nuovamente sulla stessa griglia di partenza e con due monoposto competitive, Leclerc e Verstappen sono tornati a contendersi le prime posizioni a suon di sorpassi, per la gioia dei tifosi.

Abbiamo duellato tantissime volte ai tempi dei kart. Non sempre si sono conclusi in modo positivo ma è stato molto divertente. Bei tempi”, ha affermato il monegasco durante un’intervista. “Non vedo l’ora di poter lottare nuovamente con lui. Alla fine abbiamo passato la maggior parte della nostra carriera insieme, quindi è stato divertente ritrovarlo in F1”.

Una rivalità che si prospetta essere leggendaria. Occhio, però, alle altre stelle nascenti

Gli esperti sono convinti che la rivalità tra Charles e Max sarà degna delle faide in pista che vedevano contrapporsi Senna e Prost, Schumacher e Hakkinen o Hamilton e Rosberg. Ciò nonostante, l’olandese della Red Bull è convinto che la sua relazione con Leclerc non sia più controversa come lo era in passato.

“Gareggiamo molto duramente tra noi; ai tempi dei kart abbiamo avuto diverse faide. Ora siamo cresciuti, siamo entrambi in Formula 1 e stiamo vivendo il nostro sogno. Stiamo correndo dove desideravamo da bambini, era il nostro sogno nel cassetto. É fantastico essere arrivati qui insieme, ho molto rispetto per Charles“.

Se Leclerc è convinto di dover lottare unicamente con Verstappen per aggiudicarsi il titolo mondiale, la maggior esperienza del suo rivale lo porta a tener d’occhio anche le altre giovani star. “È un grande pilota ma non mi aspetto di dover combattere unicamente con lui. Ci sono giovani molto forti come Lando Norris e potenziali promesse come George Russell e, forse, anche Alex Albon. Tantissime nuove stelle sono arrivate in Formula 1; con l’auto giusta possono fare un ottimo lavoro”.

Topics
Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 23 anni e seguo la Formula 1 sin dalla tenera età. Grandissimo tifoso Ferrari, sono cresciuto seguendo, in compagnia di mio padre, il dominio di Michael Schumacher. In seguito ho sviluppato una fortissima passione per Fernando Alonso e ho gioito e sofferto per le sue vittorie in rosso. Oltre la Formula 1, cerco di seguire tutti gli altri motorsport, in particolare WRC, MotoGP e SBK. Quando non seguo gare mi dedico al bodybuilding e ai videogames

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button