DichiarazioniFormula 1

La Formula 1 pensa a rilasciare un videogioco per simulatori

Grazie alla crescente popolarità delle gare online, Julian Tan ha dichiarato di voler creare un nuovo videogioco per simulatori

L’utilizzo sempre più frequente del mondo virtuale nella Formula 1, ha incentivato l’idea di rilasciare un nuovo videogioco.

Nel recente periodo, molti piloti di Formula 1 cercano di intrattenere i fans dando spettacolo nelle competizioni virtuali. La crescente popolarità delle gare simulate sta incoraggiando la Formula 1 a rilasciare un videogioco per simulatori oltre a quelli realizzati da Codemasters.
Infatti, il capo degli sport e degli affari digitali della massima categoria, Julian Tan, ha riconosciuto l’interesse nell’offrire un nuovo videogioco simulatore come alternativa a quello attualmente prodotto da Codemasters per PS4, XboxOne, PC e Google Stadia.

L’azienda britannica, al momento, è l’unica ad avere i diritti per realizzare videogiochi con le macchine di Formula 1. Tan, sembra però voglia ampliare il mercato dando l’autorizzazione a far comparire le loro vetture anche nei simulatori come iRacing, proprio come ha fatto anche la Nascar.
Ha infatti così dichiarato: “In Formula 1 abbiamo un grande gioco ideato con Codemasters, che al momento ci aiuta a raggiungere i nostri obiettivi. Penso però che sarebbe una buona mossa iniziare a guardare come poter migliorare le nostre capacità in altre aree dell’infrastruttura dei videogiochi, in particolare nella simulazione”.

UN GIOCO PIÙ PROFESSIONALE E COMPETITIVO

Un’iniziativa che farebbe sicuramente piacere ai numerosi appassionati e anche ad alcuni piloti, come Max Verstappen. Infatti, l’olandese ha più volte mostrato il suo rifiuto verso il videogioco ufficiale della Formula 1, preferendo di gran lunga iRacing poiché più competitivo.

La proposta di Tan mirerebbe proprio a dare un’alternativa più professionale al gioco attuale.
Ha così sottolineato:Quando cerchi al di fuori della Formula 1 pensi agli eSports. Questi prodotti consistono essenzialmente nell’utilizzare un videogioco con una configurazione competitiva e professionale. Penso che abbia molta influenza avendo una grande varietà. Avere le capacità e i titoli di gioco all’interno di queste nicchie penso sia importante.

Ha poi concluso:La simulazione diventerà sempre più importante. Penso che la priorità assoluta sia poter abbattere i confini e aumentare l’accessibilità utilizzando gli eSports. Anche il gioco realizzato da Codemasters sta facendo un ottimo lavoro, perché fornisce comunque un’esperienza autentica. Ma penso che avere un gioco focalizzato sulla simulazione aiuti a raggiungere questi obiettivi.

Topics
Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close