Formula 1

La Formula 1 passerà alle Web TV?

In una conferenza a San Francisco si è parlato di come potranno essere trasmesse in futuro le Gare del Circus

Dalle dirette in chiaro, a quelle a pagamento, per finire alle dirette streaming. Potrebbe essere questo il futuro della Formula 1

In Italia, lo scorso anno abbiamo vissuto l’avvento della piattaforma streaming DAZN, che ha modificato il modo di vedere il calcio e non è escluso che la stessa sorte possa toccare alla Formula 1. Il CEO di Liberty Media, Greg Maffei, ha affermato che le piattaforme digitali potranno garantire entrate future.

In particolare si parla del gigante Amazon Prime, che da tempo trasmette sport di ogni genere e che negli anni ha stretto un’intensa partnership con la Formula 1. Maffei crede che i giganti digitali faranno aumentare i prezzi dei diritti se riusciranno a competere con le emittenti già presenti. “Abbiamo sempre una serie di offerte promozionali, di trasmissioni  e offerte di sponsorizzazione da dividere”, ha dichiarato il CEO a un evento per investitori a San Francisco.

“Non siamo realmente vincolati da un singolo accordo. Ce ne sono alcuni più grandi di altri. Ad esempio, ora siamo in procinto di stringere accordi con RTL (la tv tedeesca) e sono ottimista su come andrà a finire. Penso che in generale la leva sia cresciuta con i promotori, perché c’è un crescente interesse per lo sport. Ma il fattore che incrementa le offerte di trasmissione oltre all’interesse per lo sport, è la competizione”.

“A più emittenti fai offerte, più più puoi giocare l’una contro l’altra. Sono molto fiducioso del punto in cui ci troviamo. A lungo termine uno dei migliori aspetti positivi del settore è l’ingresso di nuove pittaforme, sempre più grandi e che possono fare offerte sempre più grandi”. Maffei ha ammesso anche che le sponsorizzazioni sono più difficili da ottenere a causa del calo degli spettatori.

“Le entrate fondamentalmente provengono da tre parti: trasmissioni, sponsorizzazioni e promotori. E ci sono tensioni tra tutte e tre le parti. Se proiettassimo tutto sulla televisione gratuita, probabilmente potremmo aumentare le entrate della nostra sponsorizzazione più rapidamente, perché mostreremo a più occhi gli sponsor. Viceversa, se mettessimo tutto su una piattaforma a pagamento, probabilmente aumenteremmo drasticamente le entrate provenienti dalle emittenti, ma minacceremmo le entrate degli sponsor”.

Ecco perchè difficilmente la Formula 1 tornerà in diretta in chiaro. Sicuramente, però, in futuro, con l’avvento delle Web TV, anche le emittenti a pagamento avranno il loro problemi.

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button