DichiarazioniFormula 1

La Ferrari appoggia la FIA riguardante la sostituzione di Masi

L’australiano non è stato licenziato dalla Federazione Internazionale, semplicemente assumerà un ruolo differente

Chi pensava che quello odierno, sarebbe stato il grande giorno della Ferrari è rimasto deluso

Proprio poco dopo la presentazione della F1-75, la monoposto del Cavallino Rampante che disputerà la stagione 2022 di Formula 1, la FIA ha annunciato che Michael Masi non sarà più il Direttore di Gara. L’australiano non è stato licenziato dalla Federazione Internazionale, semplicemente assumerà un ruolo differente in seno all’ente che governa il campionato di Formula 1.

Al posto di Masi subentreranno Niels Wittich ed Eduardo Freitas, che si alterneranno nello svolgimento del compito di Direttore di Gara. Una situazione insolita, che inevitabilmente è diventata protagonista anche in occasione della presentazione della Ferrari F1-75. Perfino la monoposto stessa è stata messa in ombra: “Per noi non è stato un fulmine a ciel sereno. Di questa situazione si era parlato lunedì scorso, in occasione della riunione della Commissione F1 con le altre squadre – ha raccontato in conferenza stampa Binotto – Ci avevano informato che ci sarebbero stati dei cambiamenti strutturali in FIA“.

Comunicazioni tra team e direzione gara non proprio semplici

Mattia Binotto, Team Principal della Rossa, non si è mostrato sorpreso della decisione della Federazione Internazionale riguardante la sostituzione di Masi. Difficile trarre delle conclusioni, limitandosi semplicemente alle decisioni prese nel corso della stagione: “Penso che quello che è successo ad Abu Dhabi sia stato analizzato e discusso per settimane, forse per mesi. È una questione molto spinosa ed è difficile andare a dire quali errori siano stati effettivamente commessi – ha proseguito il Team Principal della Ferrari – È difficile prendere delle decisioni nei momenti concitati. La pressione è sempre molto alta e spesso le comunicazioni tra team e direzione gara sono complesse da gestire. È tutt’altro che una situazione scontata“.

Binotto ha mostrato pieno appoggio alla Federazione Internazionale. È fondamentale fidarsi per il bene comune della Formula 1: “Dobbiamo confidare pienamente nelle delibere che sono state prese – ha continuato il 52enne del Cavallino Rampante – Come Ferrari appoggiamo la scelta del nuovo Presidente. Continueremo a collaborare per migliorare le cose in futuro“.

Qualunque decisione sarebbe stata controversa

Oltre al Team Principal della Rossa, sulla questione sono intervenuti anche i piloti della Ferrari: “Ho molto rispetto per il suo operato in qualità di Direttore di Gara. Quella di Abu Dhabi è sempre stato un tracciato difficile – ha spiegato Charles Leclerc ai colleghi di NOS – Credo che qualunque cosa Masi avesse potuto decidere di fare a Yas Marina, sarebbe stata dibattuta a lungo. Sono sicuro che in FIA abbiano preso la decisione migliore perché sanno molte più cose di me“.

Da Sainz un augurio per il futuro

Il pilota madrileño, invece, ha preferito mettere in guardia i successori di Masi: “Auguro il meglio a Michael perché ha fatto molto per la Formula 1 – ha commentato il pilota spagnolo – I nuovi Direttori di Gara avranno una bella sfida da dover affrontare. Mi piacciono le prime decisioni del 2022 prese dalla FIA. Spero che rendano il nostro sport migliore e più splendente. Questo sarà un bene per i tifosi e per i team“.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.