DichiarazioniFormula 1

Kvyat: “Futuro in Ferrari? Non si può mai sapere”

L’ex-test driver del Cavallino Rampante non escluderebbe a priori un possibile ritorno in quel di Maranello

Tra i tanti nomi dei piloti in lizza per un sedile in Ferrari nel 2021 spunta Daniil Kvyat. Il russo non è un volto nuovo in quel di Maranello e potrebbe sostituire Vettel qualora il tedesco decida di non rinnovare con la rossa

I motori potranno essere fermi ma le speculazioni sul futuro dei piloti corrono veloci nel Paddock. Ad ora non sappiamo come la decisione da parte della Federazione di rimandare di un anno l’entrata in vigore del nuovo regolamento influenzi le scelte dei piloti. Ciò che però è sicuro è che al termine di questa stagione già di per sé complicata saranno in molti a dover fare i conti con il proprio futuro. Tra tutti in questo momento i riflettori sono accesi su Sebastian Vettel: l’ex-campione non ha ancora deciso dove proseguirà il suo percorso in Formula 1. Mentre il tedesco riflette, il toto-nomi è iniziato: da Sainz a Kvyat, molti sembrano essere in lizza per un sedile in Ferrari.

L’ex-pilota Red Bull, a discapito degli ultimi anni travagliati, sarebbe nel mirino di molte squadre del midfield e lascerebbe un posto vuoto al fianco del già blindato Leclerc. La partenza del trentaduenne di Heppenheim non è così sicura, ma in caso di addio Mattia Binotto potrà attingere ad un pool di nomi che va via via allargandosi. Ultimo ad aggiungersi a questa particolare lista d’attesa è Daniil Kvyat. Alla domanda su un possibile futuro in rosso, il russo risponde: “Se penso alla Ferrari nel 2021? L’importante è fare bene dove sono adesso, ma in futuro non si può mai sapere“.

UNO ZAR ALLA CORTE DEL COMMENDATORE

“Nel nostro sport si aprono molte porte per chi fa bene” – spiega ai microfoni di Sky Kvyat, che aggiunge – “staremo a vedere”. Il pilota della neonata Alpha Tauri è già transitato a Maranello in qualità di terzo pilota e test driver nella stagione di stop ottenuta dopo aver perso il sedile nell’allora Toro Rosso. Il suo potrebbe dunque essere considerato un ritorno in pompa magna nella Scuderia. Nonostante Kvyat non escluda la possibilità di rivestire la casacca Ferrari si dice comunque deciso a fare bene nella scuderia di Faenza.

“Sicuramente mi tengo motivato perché voglio sempre di più, alla fine sono un atleta molto competitivo e quando inizia la stagione sono sempre determinato e voglio sempre dare il meglio” – afferma il venticinquenne di Ufa. Il russo che è riuscito ad ottenere un podio nella passata stagione nel concitato GP di Germania ad Hockenheim non nasconde la propria fame di successi. Come spiega egli stesso:Sono qui per vincere. Sono in Formula 1 per questo e continuerò a spingere per raggiungere tutti i miei obbiettivi”.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button