DichiarazioniFormula 1

Jérôme Stoll lascia la presidenza di Renault Sport Racing

Il dirigente lascia la presidenza della Casa francese al termine del mandato iniziato 5 anni fa, alla vigilia di nuovo ciclo con Alpine nel 2021

La Casa francese ha ufficializzato l’uscita di Jérôme Stoll in qualità di presidente di Renault Sport Racing, ruolo che ha ricoperto dal 2016, guidando e seguendo la crescita del team in Formula 1

Jérôme Stoll, presidente di Renault Sport Racing dal 2016 si dimetterà al termine del suo mandato il prossimo 31 dicembre 2020. A rendere nota questa decisione è la stessa Casa francese tramite un comunicato, al termine di una stagione durante la quale, Renault F1 ha collezionato tre podi con Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon, e ottenuto più punti rispetto allo scorso anno, conquistando il quinto posto nel mondiale Costruttori.

Jérôme Stoll tramite un suo comunicato ha sottolineato i risultati ottenuti dal team in questi cinque anni, che lo rende orgoglioso di poter lasciare il segno e augura buona fortuna per questo nuovo ciclo che inizia come Alpine a partire dal 2021.

Il dirigente francese ha seguito in prima persona insieme a Cyril Abiteboul alla riorganizzazione dell’azienda e della crescita del team Renault, che ha tra gli obiettivi quello di tornare a lottare davanti in griglia di partenza. Durante tutto questo tempo, oltre al progresso in Formula 1, Renault ha conquistato tre titoli costruttori in Formula E con e.dams e un titolo piloti con Sébastian Buemi, prima di cedere l’attività nella serie elettrica alla Nissan, continuando le attività di sviluppo del motore. In tutto questo processo, la visione strategica di Stoll è stato decisivo.

IL DIRIGENTE: “LA FORMULA 1 E’ UN’AVVENTURA UMANA”

“Questi cinque anni come presidente di Renault Sport Racing sono stati molto intensi. Raccogliere la sfida di ricostruire un team di Formula 1 è stata dura, in quanto ci vuole tempo, impegno e determinazione costante,” ha così dichiarato Jérôme Stoll.

“Un primo passo è stato fatto con un team e piloti che ora possiamo vedere sul podio. Apprezzo il privilegio di aver fatto parte di questi cambiamenti e di tutto il nostro progresso. Lo sport motoristico, incluso la Formula 1, è prima di tutto un’avventura umana, con incontri e legami che forgiano, gioie, delusioni e ricompense inestimabili,” ha poi così aggiunto il 66enne.

“I titoli di Formula E e la possibilità di vedere giovani piloti correre con le nostre macchine in Eurocup o nella Clio Cup sono una parte integrante di quella che è stata una bellissima esperienza. Devo molto a ogni membro dello staff di quest’azienda”.

In conclusione, il dirigente francese ha così aggiunto: “Si sono impegnati e hanno di deciso di fare del loro meglio affinché il nostro marchio e i nostri valori siano luminosi. Un nuovo capitolo si sta aprendo ora con Alpine e sono sicuro che il meglio deve ancora venire. Sono felice e orgoglioso di aver fatto parte di questa grande avventura con tante persone fantastiche”.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.