Analisi della redazioneFormula 1Pagelle

I rimandati del 2020 | Lance Stroll

La miglior stagione in Formula 1, in termini di punti, del pilota canadese non può bastare per una promozione definitiva

Lance Stroll brilla a metà nella sua quarta stagione in Formula 1, nel 2020 ha alternato buone prestazioni a performance opache

Dobbiamo dividere in due parti la stagione 2020 per dare una valutazione a Lance Stroll. Una prima parte spumeggiante, che lo ha visto spesso battagliare alla pari di Sergio Perez ed arrivare alle porte del Gran Premio di Toscana in quarta posizione assoluta. Poi la sfortuna, il Covid e tante prestazioni negative.

Lance Stroll approccia alla stagione 2020 con aspettative mai così alte dal suo approdo in Formula 1. La nuova Racing Point si dimostra competitiva sin dai test invernali e le prime gare confermano le buone impressioni. Anche il pilota canadese si mette in mostra su livelli che solo a sprazzi aveva dimostrato nella sua recente carriera nel Circus. Sette arrivi a punti consecutivi, coronati dal podio di Monza, proiettano Stroll al quarto posto della classifica piloti prima del Gran Premio del Mugello.

DUE PODI E UNA POLE POSITION NON BASTANO A CAMBIARE IL BILANCIO

In Toscana Stroll sembra poter confermare la sua posizione quando, trovandosi in terza posizione, vede sfumare il risultato causa una fortatura alla sua RP20. Da lì il blackout: prima il ritiro a Sochi poi il Gran Premio di Germania saltato (si saprà solo giorni più tardi poiché positivo al Covid-19). Un’opaca prestazione a Imola sembra venir cancellata dall’inaspettabile pole position in Turchia.

Quel risultato si rivela un fuoco di paglia: la sua gara viene rovinata da una strategia poco convincente e da un problema alla sua vettura. Nuovo ritiro a Sakhir 1, prima di salire sul podio la settimana successiva. In realtà, un risultato favorito più dai vari accadimenti durante la corsa (vinta dal compagno di squadra, la prima del team Racing Point) che dalla sua vera performance.

Arriva a pari merito con Pierre Gasly, ma anche una vettura nettamente più competitiva. Il canadese non può essere bocciato per alcuni ottimi sprazzi mostrati in stagione ma nel 2021 l’arrivo di un quattro-volte campione del mondo metterà definitivamente alla prova un pilota spesso flagellato poiché pagante. Rimandato nel vero senso del termine, ora lo attende la prova del fuoco.

Posizione finale: 11° | Punti rispetto al compagno di squadra: -50 | Confronto con il compagno di squadra in qualifica: 8-6 (a favore di Sergio Perez)

RIMANDATO | Voto 6-

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.