Analisi della redazioneFormula 1Pagelle

I promossi del 2020 | Sergio Perez

Quarto posto in classifica finale per il pilota messicano nel Mondiale 2020. Segno di piena maturazione e sostanza per quello che sarà il futuro alfiere della Red Bull

Ottima stagione per Sergio Perez che dimostra di essere un pilota di sostanza quando la macchina c’è.

Tra i protagonisti in positivo del Mondiale 2020 di Formula 1 certamente non poteva non esserci Sergio Perez. Autore di un’ottima stagione costellata da piazzamenti sempre dentro la top ten, il messicano ha dimostrato grande costanza e maturazione. A bordo della sua Racing Point RP20 ha totalizzato ben 125 punti, classificandosi appena giù dal podio nella classifica piloti, cioè al quarto posto. A coronare la bella stagione del pilota messicano una sorprendente vittoria al Gran Premio di Sakhir e un secondo posto al GP di Turchia.

Complice il notevole upgrade della Racing Point rispetto alla stagione 2019, nel Mondiale appena concluso Perez ha sensibilmente migliorato i suoi risultati, confermandosi anche il primo pilota all’interno del box Racing Point. I numeri della stagione 2020 sono infatti tutti a favore del messicano, che ha saputo imporsi all’interno del team nonostante la chiara preferenza per il suo compagno di squadra, figlio del Patron. In qualifica il confronto a favore del messicano è di 10 a 4. Grazie ai suoi ottimi risultati si è guadagnato un posto in Red Bull nel 2021, il che ha scongiurato per fortuna una sua possibile esclusione dalla Formula 1.

I NUMERI DI PEREZ NEL 2020

A dimostrazione della grande costanza di risultati di Perez nella stagione 2020 parlano i numeri. Nei primi tre Gran premi di Austria, Stiria e Ungheria si piazza rispettivamente due volte in sesta posizione e in settima. Checo dopo l’Ungheria è costretto a saltare il doppio appuntamento di Silverston a causa della sua positività al Covid-19. Il messicano torna a gareggiare per il Gran Premio di Spagna dove termina un’ottima gara al quinto posto. Seguono due gare sottotono e Spa e a Monza, dove però riesce comunque a terminare in zona punti, al decimo posto.

Seguono 5 gare di grande sostanza per Perez: Mugello, Sochi, Nurburgring, Portimao e Imola dove fa rispettivamente un quinto posto, due quarti posti, un settimo e un sesto posto. Nel Gran Premio di Turchia arriva finalmente il primo podio stagionale dove conclude la gara sul secondo gradino del podio. Dopo un altro secondo posto sfiorato al GP successivo in Barhain, in cui si è dovuto ritirare a pochi giri dalla fine, su una variante delle stesso circuito realizza una splendida gara. Il classe 90′ dopo un incidente nei primi istanti di gara che lo relega in fondo al gruppo, realizza una grande rimonta che lo porta a vincere il GP di Sakhir.

Sergio Perez rientra meritatamente tra i promossi della stagione 2020 di Formula 1, sperando di vederlo nuovamente competitivo nel 2021, questa volta a bordo della Red Bull.

Posizione finale: 4° | Punti rispetto al compagno: +50 (+166,6%) | Confronto col compagno in qualifica: 10-4 (a favore di Perez) 

PROMOSSO: 8

 

 

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.