Formula 1

Honda salva le power unit di Verstappen e Albon

In occasione del GP di Stiria i piloti della Red Bull potranno contare sulla power unit Honda nonostante i problemi avuti nel primo GP stagionale

Il direttore tecnico della Honda, Toyoharu Tanabe, ha assicurato di aver agito prima dei problemi subiti da Max Verstappen e Alexander Albon in occasione del GP d’Austria, il che conferma che sono stati problemi elettrici e anticipa che entrambi i piloti saranno in grado di utilizzare le stesse power unit.

Toyoharu Tanabe, direttore tecnico della Honda, specifica che i problemi alle power unit di Max  Verstappen e Alexander Albon sono di natura elettrica, sebbene entrambi avessero origini diverse, ma per prevenire il ripetersi, hanno preso provvedimenti, come ha dichiarato lui stesso: “I problemi che i due piloti Red Bull hanno avuto nell’ultima gara erano di natura elettrica, ma causati da problemi diversi. Abbiamo analizzato entrambi i problemi e abbiamo risposto con misure per questo weekend”.

LA RASSICURAZIONE

D’altra parte, Tanabe rassicura sulla paura che esisteva per una possibile sostituzione del motore a questo punto della stagione e assicura che le power unit siano pronte per il riutilizzo: “Dal momento che le power unit non hanno gravi danni, Max e Alex useranno lo stesso motore questo weekend, dovrebbe essere il nostro obiettivo finire la gara con tutte e quattro le auto e ottenere un buon risultato con loro”.

Dopo il doppio ritiro, questa volta Honda ha lavorato per guadagnare punti con tutte e quattro le monoposto: “Anche se abbiamo disputato una gara difficile, è stato grandioso per la Formula 1 che la competizione sia tornata e che tutte le procedure di sicurezza messe in atto offrissero una gara pulita e sicura”, ha spiegato.

“Questo weekend corriamo sulla stessa pista, è la prima volta che succede nella storia di questo campionato. Ciò significa che i nostri dati sono aggiornati e pertinenti, nonostante il fatto che dovremmo tenerne conto è la previsione di pioggia e persino tempeste per il weekend”, ha detto Tanabe per finire.

Topics
Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button