DichiarazioniFormula 1

Honda e Red Bull: poteva ancora funzionare?

La squadra di Milton Keynes ha stretto legami solidi con l’azienda giapponese da ben quattro anni: le loro strade si divideranno nel 2025

Honda e Red Bull: un’intesa vincente giunta al capolinea. Ai microfoni di RacingNews365, Christian Horner ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla grande casa motoristica asiatica: un fine da amaro in bocca?

Il rapporto tra la Red Bull e Honda iniziò nel 2019, dopo la brusca rottura del team di Milton Keynes con Renault. D’altra parte, il costruttore giapponese aveva appena chiuso la sua partnership con McLaren.
Sin da subito la collaborazione portò i suoi frutti, soprattutto nella stagione 2021, dove la monoposto austriaca, grazie al motore nipponico, acquisì la velocità di un tempo.

Assieme conquistarono la bellezza di 11 vittorie, che portarono alla vittoria nel campionato piloti per Max Verstappen, prima di un ritiro inaspettato da parte della casa giapponese proprio a fine stagione.
La partnership tra Red Bull e Honda si concluse per davvero: i vertici hanno annunciato, successivamente, che il motorista nipponico avrebbe contribuito alla produzione e gestione dei motori sino al 2025. Un’annuncio che portò a un grande trionfo per la scuderia di Milton Keynes, visto il doppio successo di questa stagione.

Horner: “Saremo sempre grati alla Honda”

La scuderia austriaca tirò un forte sospiro di sollievo. Con la collaborazione ancora in corso, potrà nel frattempo dar vita ad un vero e proprio motore, di cui già sappiamo qualcosa in merito: si chiamerà Red Bull Powertrains, ed è già in fase di progettazione. Nel frattempo, in un’intervista esclusiva a RacingNews365, Christian Horner ha parlato del rapporto con Honda:Penso che il team abbia sentito che dopo gli anni di difficoltà che avevamo attraversato, un partner molto disponibile, pronto a fare tutto il possibile per ottenere il massimo delle prestazioni possibili e ottenere grandi successi”

Alla domanda: “Se Honda avesse richiesto dei compromessi per mantenersi come motorista all’interno della squadra? Horner d’altro canto ha risposto: Si, saremo scesi a compromessi con Honda. È un’azienda che guida la passione all’interno del reparto corse in modo straordinario, abbiamo potuto vedere con quanto impegno e dedizione significasse anche per loro vincere” ha concluso.

Valeria Caravella

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button