DichiarazioniFormula 1

Hamilton: “Ferrari avanti nello sviluppo rispetto a Mercedes”

Nonostante abbia cieca fiducia nella propria scuderia, il sette volte campione del mondo ammette il vantaggio che le altre scuderie hanno avuto rispetto a Mercedes e Red Bull

Il pilota iridato rivela quale potrebbe essere il punto debole per il team di Brackley a inizio stagione, nonostante dichiari che la Mercedes “non commetta mai errori”

Ieri è iniziata la prima giornata di test per le vetture della nuova generazione. E il pilota della Mercedes Lewis Hamilton si è rivelato entusiasta dell’aria di cambiamento e sviluppo che si respira nel paddock: “Proprio questa mattina, arrivando e camminando lungo la corsia dei box, e vedendo tutte le diverse vetture, ho pensato che questa sarà una delle stagioni più emozionanti e interessanti che abbiamo mai intrapreso“, ha infatti dichiarato: “E’ interessante vedere da dove escono tutti e a che punto siamo all’inizio della prima gara“.

Questo è un momento davvero emozionante, non sappiamo dove siano tutti al momento. Ma spero che queste regole forniscano ciò che Ross Brawn ci ha mostrato anni fa in termini di corse più ravvicinate. Sicuramente mette tutti, si spera, su un terreno di gioco più equo“. Parlando delle prestazioni del proprio team e degli avversari, Hamilton ha sottolineato come la Ferrari e le altre scuderie si trovino in vantaggio rispetto a Mercedes e Red Bull.

HAMILTON NON E’ PREOCCUPATO PER LO SVILUPPO MERCEDES

Queste ultime, infatti, hanno dovuto lottare per il titolo fino alla fine della scorsa stagione. E dunque hanno speso tempo e soldi per migliorare le monoposto del 2021, anziché concentrarsi sullo sviluppo delle vetture per il 2022 come tutte le altre scuderie: “Si potrebbe assumere che la Ferrari forse non abbia sviluppato molto quella monoposto [ndr. del 2021] e abbia semplicemente messo tutto nella vettura di quest’anno.” ha ammesso, “Quindi significa che sono diversi mesi avanti? O una squadra è diversi mesi avanti a tutti? Aspettiamo e vediamo“.

Riguardo alla possibilità che quest’anno la Mercedes possa aver sbagliato i propri progetti, Hamilton rivela di non essere affatto preoccupato: “La mia squadra non commette errori.” dice infatti, “Certo, il rischio c’è sempre, ma non commettiamo errori. Abbiamo persone molto intelligenti nella nostra fabbrica, mi fido di loro al 100%. E qualunque cosa iniziamo oggi, buona o cattiva che sia, ci impegneremo per essa. E abbiamo sempre avuto un ottimo piano di sviluppo e forza lavoro“.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.