DichiarazioniFormula 1

Hamilton carico per il 2023: “Dobbiamo tornare a vincere”

Dopo un deludente 2022, la nuova stagione si presenta come quella del riscatto per Lewis e Mercedes

Prima stagione in tutta la sua carriera senza ne vittorie ne pole. Un record, in negativo, che Lewis Hamilton non vuole certo replicare. Il 2023 sarà l’anno del riscatto per lui ed il suo team? Avremo davvero una lotta a tre punte per il titolo?

Senza tanti giri di parole, il 2022, anno del cambiamento regolamentare, non è certo stato rosa e fiori per Mercedes. Dopo la batosta di Abu Dhabi 2021, in molti pensavano che Hamilton e Mercedes potessero rilanciare la sfida a Red Bull. E invece sappiamo tutti come è andata. Sfida dunque rimandata al 2023?

Prematuro dirlo ora, certo, ma i presupposti ci sono eccome. Specialmente vedendo il finale di stagione scorsa, dove Mercedes pareva aver risolto gran parte dei problemi. E sapendo che per gli anni a venire il regolamento non cambierà, il lavoro da fare sulla monoposto è relativo. Non potendo, quindi, stravolgerla, ecco che il processo di comprensione e revisione del progetto di base del 2022, è certamente stato di grande aiuto per Mercedes. A discapito della felicità – e salute – di Lewis e George, nel condurre la W13.

LH44: “Non vedo l’ora di tornare a competere”

Ciò che si è portato dietro questo 2022 è il quesito intorno alla figura di Hamilton. Auto non competitiva, Lewis in difficoltà, anche solo ad entrare nella top10. Molti si sono domandati se non fosse la fine della sua carriera, senza più voglia di correre e incapace di lottare per il titolo. Hamilton ha messo fin da subito a tacere tutte queste critiche, rispondendo poi anche sulla pista, con grandissime prestazioni e tanta volgia, ancora, di correre.

Dopotutto, stiamo parlando di uno dei più grandi piloti di sempre nella storia della Formula 1, davvero pensavamo che una stagione non all’altezza potesse indebolirlo? “Still I Rise“, risponderebbe Hamilton.

Non vedo l’ora di tornare ad avere successo, e poter lottare per le posizioni che contano. E quando accadrà, potremo anche guardare indietro al 2022 come una stagione tutto sommato utile, per la comprensione e sviluppo della monoposto.

Abbiamo un mondiale da recuperare, quello del 2021. Non abbiamo anocra avuto la possibilità di riscattarci come si deve. Adoro le sfide che ci aspettano come squadra. Ogni persona ha sempre dato molto, anno dopo anno, per garantirci il successo, e dopo un anno così difficile, sarà ancora più bello poter tornare a gioire tutti insieme per una vittoria.” – ha detto il sette volte campione del mondo, fresco 38enne, all tetsata giornalistica racingnews365.nl.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lewis Hamilton (@lewishamilton)

Ogni nuova stagione, mi chiedo se sono pronto a sacrificare il mio tempo per allenarmi e correre, con l’obiettivo di vincere. E ancora oggi la risposta è sì. La passione che ho per questo sport è ancora grande. Se ci sarà un momento in cui non mi sento più all’altezza, o non sento la voglia di stare in griglia, allora sarà quello il momento per farsi da parte. Ma ancora non è così. Voglio lottare, e vincere“.

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button