DichiarazioniFormula 1

Russell, presidente della GPDA, alza la voce su un problema alla sicurezza

Secondo il pilota della Mercedes George Russell, l’aumento del peso minimo delle monoposto di F1 potrebbe mettere a rischio la sicurezza dei piloti

A pochi mesi dall’inizio della stagione 2023 di Formula 1, il pilota della Mercedes George Russell rivela di essere preoccupato che il peso delle monoposto continua ad aumentare, con il rischio di avere un impatto negativo sulla sicurezza per cercare di superare il limite

George Russell si riferisce difatti alla revisione dei regolamenti aerodinamici, che hanno delineato come peso minimo per una monoposto di F1 798 kg, con un aumento di 3 kg rispetto alla passata stagione. Ai microfoni del portale Crash.net il pilota della Mercedes, che è anche il presidente della Grand Prix Drivers Association, ha rivelato le sue preoccupazioni: “Ci sono molti aspetti positivi da trarre da questa modifica del regolamento, ma allo stesso modo, il grande [problema] è il peso“.

IL GRANDE PROBLEMA

Proseguendo, sostiene come: “Il peso è straordinario. Al momento, le prestazioni a bassa velocità non sono eccezionali. Continuiamo a rendere queste auto sempre più sicure, ma ovviamente più le appesantisci e quando subisci un impatto è come schiantarsi conto un autobus rispetto a una Smart Car. Si avrà un impatto maggiore se si va alla stessa velocità con un’auto che pesa 800 kg o più di 900 kg all’inizio di una gara, rispetto a una di 15 anni fa quando erano 650 kg”.

Al problema sopracitato e spiegato dal presidente della GPDA, potrebbe esserci una soluzione come spiega lo stesso: “Sono sicuro che ci sono analisi in corso su come raggiungere il giusto equilibrio perché non so dove sia stata tracciata la linea. Se continui a rendere le auto più pesanti e più forti, in realtà arrivi ad un punto in cui superi quella linea che non rende più sicura l’auto”.

NELLA STORIA

Negli ultimi 20 anni difatti, il peso delle monoposto di Formula 1 è aumentato notevolmente da 625 kg a 798 kg. Il limite di peso dell’auto è passato da 746 kg a 749 kg solo nel 2021. L’aumento di peso del 2022 deriva da strutture di assorbimento degli urti più grandi sulle auto in un contesto di maggiori requisiti di sicurezza. Gli effetti del peso dell’auto sulle prestazioni si sono rivelati una delle maggiori sfide per i team nel 2022 e sono diventati una delle principali aree di interesse per i team per guadagnare competitività.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button