DichiarazioniFormula 1IndyCar

Grosjean sbarca in IndyCar a bordo della Dale Coyne Racing

L’ex pilota della Haas, appiedato dopo cinque stagioni, si trasferirà negli Stati Uniti per gareggiare nella competizione motoristica più famosa del Nord America

Il ginevrino prenderà parte al campionato IndyCar dopo una lunga carriera in Formula 1, terminata con il terribile incidente del Bahrain

Dopo quasi 200 partenze nel campionato della Classe Regina del motorsport, nel 2021 vedremo Romain Grosjean gareggiare nei circuiti stradali e cittadini della IndyCar. Il francese debutterà con la Dale Coyne Racing il 22 febbraio al Barber Motorsports Park. Dopo una carriera in Formula 1 interrotta bruscamente dall’incidente del Bahrain, il francese ha deciso di continuare il suo percorso sportivo nella categoria statunitense.

All’inizio della sua carriera, Grosjean ha vinto diversi campionati minori, compresa la serie GP2 nel 2011. Successivamente, sbarcato in Formula 1, il francese ha trascorso le prime quattro stagioni con la Lotus, dove ha concluso al settimo posto il campionato 2013. Nel 2016 avviene il trasferimento nel team Haas, scuderia che lo ha visto gareggiare fino al 2020. Il bottino di Grosjean in Formula 1 consta di 10 podi.

Il 34anne francese ha deciso di non correre sui superspeedway, in particolare al Texas Motor Speedway ed alla 105esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis, come ha spiegato a motorsport.com. Le cause di questo rifiuto risiedono nell’incidente del Bahrain.

L’ENTUSIASMO DI GROSJEAN PER L’AVVENTURA IN INDYCAR

“Sono molto entusiasta di questa opportunità di correre negli Stati Uniti in IndyCar”, ha dichiarato il francese all’ufficio stampa del team. Avevo diverse opzioni per la prossima stagione e la scelta di andare nella IndyCar è stata la più stimolante, anche se non sono ancora pronto per affrontare gli ovali. Sarà emozionante tornare a correre per il podio e la vittoria. La mano sinistra è in via di guarigione”.

“Eravamo in contatto con Romain da diverso tempo, anche prima del suo incidente in Bahrain”, ha commentato Dale Coyne, proprietario del team. “Negli ultimi mesi aveva dimostrato interesse per la nostra serie, siamo molto felici che abbia scelto di proseguire la sua carriera con noi ed entusiasti di accogliere un pilota con il suo curriculum. Riteniamo che avrà una forza da non sottovalutare”.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.