DichiarazioniGran Premio Stati Uniti

GP USA, Ricciardo: “Gara solida per tutto il team”

L’australiano della Renault commenta la sua prestazione nel GP degli Stati Uniti 2019

Daniel Ricciardo ha concluso il GP degli Stati Uniti in sesta posizione partendo dalla nona piazzola. Gara consistente per l’australiano della Renault, che raggiunge la bandiera a scacchi da “Best of the Rest”

Dopo i commenti positivi sulle condizioni del tracciato americano, l’Honey Badger di Perth è stato autore di una buona prestazione al Circuit of the Americas. Arrivato in fiducia al GP degli Stati Uniti, Ricciardo conquista la nona posizione nel Campionato Piloti scavalcando Perez e Norris. Proprio quest’ultimo ha dato filo da torcere all’ex-pilota Red Bull, dando vita ad una bella battaglia durata tutta la prima parte di gara. L’inglese si è poi fatto sentire nell’ultima parte di gara sugli scarichi della Renault R.S. 19 di Ricciardo, capace di tenere la posizione nonostante gomme più usurate.

A differenza del compagno di squadra Nico Hulkenberg, Daniel ha impostato la strategia di gara su una singola sosta ai box, avvenuta durante il ventunesimo giro. Con più di trenta giri da fare con un unico treno di gomme Hard, Ricciardo è stato ottimo nella gestione dell’usura. Nel finale cede il quinto posto ad Alexander Albon, pilota Red Bull, autore di una rimonta dopo un incidente alla prima curva. Ricciardo, soddisfatto della sua prestazione, commenta: “Ci siamo divertiti molto quest’anno”.

LE IMPRESSIONI DELL’AUSTRALIANO

“Quest’anno abbiamo avuto molte gare divertenti, e questa è una tra quelle” – afferma Ricciardo – “Siamo partiti con la consapevolezza che la strategia prevedesse un’unica sosta. Sembrava chiaro che saremmo stati attaccati nel finale da piloti con due soste all’attivo, ciò ha reso le cose un pochino nervose. Nonostante tutto siamo riusciti a raggiungere il nostro obbiettivo, battere le McLaren, quindi siamo molto soddisfatti“.

“E’ stata un’ottima gara e abbiamo mostrato di avere un buon passo. Mi è piaciuta molto la battaglia con Lando (Norris). L’ho superato e lui mi ha sorpassato nuovamente un paio di volte all’inizio, per poi mettermi molta pressione negli ultimi giri di gara. Abbiamo mantenuto la sesta posizione, questo vuol dire punti utili per la squadra. Anche Nico è finito in top-ten. E’ stato un’ottimo weekend per la scuderia“.

Topics
Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Istruttore di vela, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button