Formula 1Gran Premio Turchia

GP Turchia, FP2: Verstappen ancora il più veloce; seguono Leclerc e Bottas

L’olandese ha chiuso ancora col tempo migliore in griglia. I due Mercedes “solo” terzo e quarto. Numerosi problemi di grip in pista

Max Verstappen su Red Bull si è riconfermato il più veloce in pista. Alle sue spalle, un fortissimo Charles Leclerc davanti a Valtteri Bottas. Quarto Lewis Hamilton

In questa seconda sessione di prove libere che si è appena conclusa, la Red Bull si è riconfermata molto veloce, proprio come successo questa mattina. Max Verstappen ha chiuso la FP2 con un crono di 1:28:330, mentre il compagno di team Alex Albon si è piazzato  in quinta posizione Numerosi problemi di scivolosità dell’asfalto avevano ostacolato la maggioranza dei piloti, ma questo primo pomeriggio è sembrato più clemente con gli pneumatici delle monoposto, che hanno così avuto tempo a sufficienza per girare nell’arco dell’ora e mezza concessa.
Fine del venerdì di prove libere del GP di Turchia: Verstappen ancora il più veloce; seguono Leclerc e Bottas.

IN MERCEDES PROVE CON PNEUMATICO MEDIO E SOFT

I due alfieri Mercedes nella prima fase di FP2 sono scesi in pista con gomma media, per poi montare la soft a circa mezzora dal termine della sessione. Anche con gomma rossa, Hamilton e Bottas non sono riusciti ad andare oltre il terzo e il quarto posto.  Il sei volte campione del mondo si è anche lamentato del poco grip degli pneumatici. Senza dubbio, temperature e aderenza sul tracciato saranno due punti interrogativi del fine settimana, da tenere d’occhio anche in vista della gara.

GP TURCHIA, FP2: VERSTAPPEN ANCORA IL PIU’ VELOCE; SEGUONO LECLERC E BOTTAS. GLI ALTRI DELLA GRIGLIA

Dopo un terzo e un quinto posto fatto segnare in mattinata, Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno fatto ben sperare i tifosi del Cavallino Rampante per questo weekend di gara. I due piloti in rosso hanno infatti chiuso la giornata di oggi in seconda e ottava posizione rispettivamente.
Sebastian è stato inoltre autore di un aggressivo bloccaggio dell’anteriore sinistra, a riconferma delle insidie dell’asfalto turco.

Come il tedesco, anche altri piloti hanno affrontato qualche problema; uno di questi è stato Grosjean con un testacoda dopo 20 minuti dall’inizio delle prove libere.
Ottima performance di Kvyat e Gasly su AlphaTauri, in sesta e settima posizione. 
Racing Point un po’ sottotono: Stroll e Perez hanno chiuso nono e undicesimo.
La McLaren arranca con il decimo posto di Norris e il quattordicesimo di Sainz. Per i più scaramantici, lo spagnolo ha chiuso le danze delle prove libere di oggi “festeggiando” la giornata di venerdì 13 con lo specchietto sinistro della sua monoposto danneggiato. Speriamo che non ci siano 7 anni di sfortuna per lui! Si scherza ovviamente.
Renault in dodicesima e quindicesima posizione con Ocon e Ricciardo.

Le due Williams di Russell e Latifi si sono piazzate invece in diciassettesima e ultima posizione rispettivamente, non senza problemi, con alcuni testacoda nello stesso momento in punti diversi della pista per i due giovani piloti. George Russell alla radio si è poi lamentato col suo team per numerosissimi scatti in curva 8, la più dura del circuito a livello fisico per l’elevata forza G che imprime sul corpo dei piloti.
Proprio ieri, durante la conferenza stampa, lo stesso Verstappen aveva commentato questo aspetto del circuito, dicendo che, nonostante tutto, non ha alcuna intenzione di utilizzare delle imbottiture sulla vettura.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.