Formula 1Gran Premio Sakhir

GP Sakhir, FP2: Russell ancora in testa!

Nella seconda sessione di prove libere il più veloce è ancora l’inglese, secondo Max Verstappen e terzo Sergio Perez.

Le FP2 vedono in testa ancora il giovane Russell, Bottas solo undicesimo. A poco più di un decimo dall’inglese c’é Verstappen; sessione difficilissima per la Ferrari

Nelle FP1 del GP di Sakhir George Russell si è preso la scena ottenendo il miglior crono al suo debutto sulla Mercedes W11. E come nella prima, anche nella seconda sessione di prove libere tutti gli occhi sono stati puntati soprattutto sul pilota di King’s Lynn. Alla fine delle FP2 l’inglese è nuovamente il più veloce con il tempo di 0.54.713, secondo Max Verstappen (+ 0.128), terzo Sergio Perez (+ 0.153).

Come loro solito le più veloci sono state le Mercedes. Con le soft sia Valtteri Bottas che George Russell hanno fatto segnare i tempi più bassi, rispettivamente 0.54.506 (anche se poi cancellato dato l’uscita dai track limits in curva 8) e 0.54.713. Se nella simulazione qualifica Russell è davanti a Bottas, il finlandese si è invece mostrato più forte dell’inglese sul passo gara con una maggior costanza nei tempi.

Buona sessione anche per la Red Bull con Max Verstappen e Alexander Albon in palla fin dal primo momento. Al termine delle FP2 l’olandese è dietro solo a Russell per poco più di un decimo, mentre il thailandese ha chiuso quinto (+ 0.323). Nel passo gara gli austriaci si sono confermati al livello della Mercedes facendo presagire una bella lotta per la gara di domenica sera. Molto bene anche Racing Point con Perez terzo e Stroll settimo (+ 0.391), e Renault con Ocon quarto (+ 0.227) e Ricciardo ottavo (+ 0.411).

DIFFICOLTÀ FERRARI

Serata molto difficile per i due piloti Ferrari. Charles Leclerc in realtà non è mai sceso in pista visto il problema all’albero di trasmissione riscontrato al suo primissimo giro che lo ha costretto a stare ai box. Per Sebastian Vettel (16°: 0.55.830) invece la macchina è stata piuttosto complicata da guidare data la mancanza di grip e di bilanciamento che non gli ha permesso di completare un solo giro pulito. Con il monegasco fuori i dati sono stati raccolti solo dal tedesco. Dati di certo davvero poco incoraggianti sia per ciò che riguarda la simulazione qualifica che quella passo gara.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.