DichiarazioniFormula 1Gran Premio Portogallo

GP Portogallo, Bottas: “Una pole che mancava da tempo”

Nelle conferenze del giovedì aveva detto di essere determinato a conquistare il titolo e oggi, in qualifica, ha lanciato la sua zampata personale

Non c’è Lewis Hamilton davanti a tutti sul circuito di Portimao, ma un sorprendente Bottas che agguanta la prima posizione con la Mercedes #77

Una strana qualifica quella che segna la griglia di partenza del GP del Portogallo. Domani, a scattare dalla prima piazza, sarà Valtteri Bottas, che oggi è riuscito a soffiare la pole position al compagno di squadra. Di per sé non si è trattato di 60 minuti particolarmente entusiasmanti: quasi alla fine del Q3 le due Mercedes hanno scelto di montare gomma gialla, scelta che però non ha premiato il favorito di giornata, Lewis Hamilton.

Di conseguenza, domani sarà il finlandese a giocarsela con Hamilton, sempre con un occhio di riguardo a Verstappen. L’olandese, non proprio fortunato nella giornata di oggi, partirà dalla terza posizione. Quella che si preannuncia, dunque, è una partenza scoppiettante, dato che tutti e tre cercheranno di darsi battaglia per sfilare i rispettivi rivali.

NEL GP DEL PORTOGALLO ARRIVA UNA POLE CHE MANCAVA DA TEMPO PER BOTTAS

È una bella sensazione tornare in pole, è passato un bel po’ di tempo. Le qualifiche sono state il mio punto debole nelle prime gare, perché non riuscivo a far funzionare le gomme. Questo weekend invece abbiamo lavorato molto su questo punto e siamo riusciti a ottenere risultati migliori. Sono molto soddisfatto di partire da una bella posizione“.

In termini di strategia, Bottas ha ammesso che la scelta del team è stata quella di tentare di replicare il GP del Portogallo dello scorso anno. Nel 2020, infatti, al termine del Q3 entrambi i piloti Mercedes avevano montato gomma media e questa scelta era stata premiante. Tuttavia, lo stesso non si può dire delle qualifiche di quest’anno.

Per tutto il weekend abbiamo avuto un feeling così così con le soft, siamo andati meglio con le medie. L’anno scorso le abbiamo montate alla fine e ha funzionato. Quest’anno non è stato così. Probabilmente il vento è aumentato e non sono riuscito a migliorare il tempo. Domani partiremo con le medie e penso sia una cosa positiva, che ci permette di andare lunghi con il primo stint“.

Al di là della strategia degli pneumatici, si è detto molto ottimista e determinato per la gara di domani. L’obiettivo di Bottas, per il GP del Portogallo, sarà quello di dare il 100% per vincere, mettendo dietro Hamilton e Verstappen, che sicuramente si daranno battaglia l’uno con l’altro. Un aspetto, questo, che potrebbe essere d’aiuto alla gara dello stesso finlandese.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.