Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, FP3: è ancora Super Checo nel Principato

Sergio Perez, Charles Leclerc e Carlos Sainz sono i tre piloti in cima alla classifica dei tempi delle terze prove libere

Nelle FP3 del GP di Monaco Perez strappa il crono più veloce al pilota di casa per soli 41 millesimi, più staccati Sainz e Verstappen

Il ritorno in pista fra le strade del Principato al sabato per le FP3 del GP di Monaco ha rivisto un po’ il copione del venerdì pomeriggio. Le posizioni di vertice contese fra le Red Bull e le Ferrari vedono un pacchetto di mischia molto più serrato; e che vede davanti Charles Leclerc ed a sorpresa Sergio Perez. Con anzi il pilota centroamericano che nel primo pomeriggio si è preso la prima posizione delle ultime libere, con dietro le due Rosse e Max Verstappen.

MIDFIELD

La sessione è iniziata con Aston Martin, Haas e Williams subito in pista rispettivamente con gomma dura e media, dopodiché è cominciato il lavoro degli altri con la soft. Particolarmente importante per la McLaren di Daniel Ricciardo, dato il debito di confidenza dell’australiano che, nella giornata di ieri, aveva dovuto saltare interamente le seconde libere.

Nei sessanta minuti squadre e piloti si sono incentrati (ovviamente) nella simulazione di qualifica. Da cui è emersa una Mercedes ancora un po’ in difficoltà, del tutto coinvolta nella lotta di centro gruppo dove il riferimento principale sono stati Pierre Gasly e Lando Norris. La prima delle frecce d’argento è lontana quasi nove decimi di secondo dal tempo più veloce segnato.

Lato Aston Martin, Lance Stroll ha attestato maggiori difficoltà rispetto al compagno di squadra, lo evidenzia anche il bacio all’uscita della Piscina che lo ha costretto a rimanere nei box negli ultimi minuti. Fra i motorizzati Ferrari Haas meglio di Alfa Romeo, con Magnussen e Schumacher rispettivamente ottavo e dodicesimo mentre Bottas e Zhou si vedono solo in quattordicesima e diciannovesima posizione.

LOTTA A DUE?

Lì davanti Sergio Perez conferma un gran periodo di forma soprattutto guardando al confronto diretto con Max Verstappen, che nel corso delle FP3 si è ancora molto lamentato del sottosterzo ed è per giunta finito a quattro decimi dall’altra Red Bull. Così come il messicano pure Carlos Sainz ha dimostrato che a Monaco si sta trovando bene, nonostante non sia ai livelli di Charles Leclerc. Attenzione però perché sullo spagnolo pende un’investigazione per impeding e dovrà essere sentito dai commissari.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.