Formula 1Gran Premio Miami

GP Miami, Verstappen: “È stata una domenica incredibile”

Il campione del mondo olandese vince anche in Florida contro una Ferrari che fondamentalmente ha faticato a mantenere lo stesso passo. E della stessa opinione è anche Max

In occasione del GP di Miami la Red Bull porta a casa un’altra vittoria con Max Verstappen sfruttando “la capacità di far durare di più le gomme medie”

A Miami Max Verstappen è stato il protagonista indiscusso del GP della domenica. Partito dalla terza casella della griglia, l’olandese si è subito conquistato il secondo posto e poi al nono giro si è preso la testa della corsa. Che ha mantenuto tranquillamente fino a che la Safety Car non ha ricompattato il gruppo dando la chance alla Ferrari di Charles Leclerc di combattere per la vittoria. Ciononostante il campione del mondo si è alla fine aggiudicato la gara (ed il punticino del giro veloce) avvalendosi di una Red Bull che ne sta avendo di più.

“É stato un GP incredibile, molto fisico ma fino al termine siamo stati lì. Sono molto contento di aver vinto qui a Miami. È stata una domenica incredibile per la squadra, il commento a caldo di un Max uscito piuttosto provato dalla sua monoposto. Dopodiché alle interviste ha continuato dicendo: Avevamo tutto sotto controllo però quando una gara è così fisica è semplice fare un errore ed occorre mantenere alta la concentrazione”.

“CON LA SAFETY CAR MI SONO PREOCCUPATO”

“Penso che oggi siamo andati particolarmente bene con le gomme medie; avevamo la capacità di farle durare di più. Poi ho visto che Charles faticava un pochino di più con l’anteriore quando l’ho passato, ed è per questo che sono riuscito a guadagnare del vantaggio. Però poi con le hard eravamo molto più vicini in termini di passo”.

“Continuavamo a lottare per il giro veloce, a volte andavo più veloce io ed a volte lui. Motivo per cui quando è uscita la Safety Car ero un po’ preoccupato. Sono comunque riuscito a superare un paio di attacchi con il DRS, ed una volta che le mie mescole sono tornate in temperatura sono stato in grado di staccarmi”.

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.