Formula 1Gran Premio Miami

GP Miami, Mercedes: “Posizioni scambiati per ordine FIA”

Toto Wolff ha rivelato che Russell ha dovuto ridare la posizione a Hamilton, in seguito a un ordine della direzione gara, per una manovra non corretta

GP Miami 2022, Mercedes taglia il traguardo in 5° e 6° posizione, con George Russell davanti a Lewis Hamilton

Altro weekend da dimenticare per la Mercedes. Gli aggiornamenti portati per il GP Miami, hanno reso la macchina migliore rispetto alle gare passate, ma non ancora per inserirsi nella lotta con Red Bull e Ferrari. George Russell e Lewis Hamilton hanno concluso la gara sul tracciato della Florida, in 5° e 6° posizione. Tuttavia, un buon risultato e qualche punticino racimolato. Ma, c’è ancora parecchio lavoro per poter tornare in vetta.

La gara non si è rivelata facile. Toto Wolff ha rivelato che la FIA ha ordinato a George Russell di lasciar passare Lewis Hamilton, in seguito a una manovra giudicata dalla direzione gara non corretta.

Siamo al 50° giro, le due Mercedes si sono ritrovate a lottare per la 5° posizione, in quel momento nelle mani di Lewis Hamilton. George Russell, tenta di superare il compagno di squadra, e ci riesce uscendo dalla pista. Poi, il giovane inglese ha rallentato, e fatto passare Lewis, prima di riattaccarlo e riprendersi di nuovo la 5° posizione.

Toto Wolff, spiega che i suoi piloti, si sono dovuti scambiare le loro posizioni, per ordine della FIA. Il team principal, non ha ancora dimenticato il torto subito nella passata stagione, e le conversazioni avuti con la Federazione.

Non ho avuto nessun dialogo con la FIA, e credo che in questo caso, ci sarebbe dovuto essere. È stata la FIA a parlarci e a dirci che, era necessaria scambiare le posizioni,” ha commentato Wolff a una dichiarazione per il sito Race Fans.

Russell: “È stato un tantino frustrante…”

È stato l’ingegnere di George, Riccardo Musconi ha trasmettere l’ordine al proprio pilota via radio: Dobbiamo ridare la posizione a Lewis, perché siamo usciti di pista quando è stato superato,” ha ricordato Musconi.

Per poi aggiungere: “Quando, poco prima del restituire la posizione, c’erano opportunità per attaccare. Dopo aver fatto ridare la posizione, gli ho dato il segnale di via libera, e di attaccare“.

George Russell, commentando la sua gara, ha sottolineato quanto in ogni momento, la lotta con il suo compagno di squadra, sia stato amichevole e rispettoso.

“Ovviamente, devi lasciare un po’ più di spazio, quando si lotta con il proprio compagno di squadra, rispetto a quando lo si fa normalmente. Alla curva 11, non potevo giudicare dove fosse il limite della pista. C’era solo una linea bianca,” ha così dichiarato Russell.

“Quando mi dissero, di scambiare le posizioni, è stato un tantino frustrante, perché stavamo raggiungendo i piloti che erano davanti. Ma fortunatamente, alla fine siamo riusciti a tagliare il traguardo,” ha così commentato Russell prima di concludere.

 

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.