DichiarazioniFormula 1

Liberty investe 230 milioni per il paddock di Las Vegas

L’impianto sorgerà su un’area situata a est della “Strip” della città

I programmi degli organizzatori del Mondiale lasciano pensare che il nuovo Gran Premio resterà in calendario a lungo

Liberty Media ha in programma di investire 240 milioni di dollari, equivalenti a circa 228 milioni di euro, per la costruzione del paddock del nuovo circuito di Las Vegas. La struttura dovrà essere adeguata al blasone della città, capitale del gioco d’azzardo, delle luci e del divertimento. A diramare la notizia è stato Greg Maffei, CEO di Liberty Media, che ha parlato dell’argomento in una conferenza stampa a cui hanno partecipato azionisti e investitori del futuro evento del Mondiale.

La densità dell’area della Las Vegas Strip non permette la costruzione del paddock. L’alternativa di allestire la struttura a un chilometro di distanza dai box non era accettabile, e si è dovuto pensare a un’ulteriore soluzione. Liberty Media ha quindi acquistato un terreno dall’area di 15 ettari a est della Las Vegas Strip, ed è pronta per far partire i lavori.

Le parole del CEO di Liberty Media

Abbiamo raggiunto un accordo per l’acquisizione di 15 ettari di terreno, collocato a est della Las Vegas Strip“, ha spiegato Maffei. “Il nostro obiettivo è quello di chiudere e rendere sicuro il layout del circuito. Vogliamo inoltre garantire una valida ed efficiente capacità di accoglienza nelle tribune e nel paddock, dove si trovano le aree dedicate all’ospitalità e altre zone utili. Infine, intendiamo offrire il giusto spazio alle categorie di supporto”. Maffei ha specificato che Liberty Media è intenzionata a concludere l’operazione nel secondo trimestre dell’anno. I lavori saranno resi possibili dalla liquidità del Formula One Group, e le strutture realizzate saranno permanenti.

Alla luce di queste informazioni, si può arrivare a una rapida conclusione: il Gran Premio di Las Vegas è destinato a restare in calendario per molti anni. L’impianto del paddock, del resto, potrebbe essere utilizzato durante l’anno per ospitare eventi di vario tipo, in primis concerti. Il pensiero va immediatamente a Live Nation, partner di Liberty Media e specialista nell’organizzazione di musica dal vivo.

 

Alessandro Bargiacchi

Sono toscano doc, nato a Firenze nel 1992. Adesso vivo in Casentino. Ho una laurea triennale in scienze politiche e una magistrale in semiotica. Adoro la musica e il teatro, così come lo sport, e a queste passioni cerco di dedicare tutto l'impegno e il tempo possibile. I miei primi ricordi legati a un Gran Premio 1 risalgono a Silverstone 1999, alle immagini sbiadite di Schumacher che colpisce violentemente le barriere di protezione. Negli anni, crescendo e cominciando a capire un po' meglio come funziona una gara automobilistica, sono diventato un vero appassionato di Formula 1, con un sincero amore sportivo nei confronti di Kimi Räikkönen, che ho avuto la fortuna di tifare per 20 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button