Formula 1Gran Premio Giappone

GP Giappone, FP3: McLaren forte sul giro secco, ma davanti c’è Verstappen

Super Max chiude in testa anche la terza sessione di prove libere. Inseguono le due McLaren che hanno alzato l’asticella in vista delle qualifiche

Max Verstappen chiude al primo posto anche le FP3 del GP del Giappone. Seguono le due McLaren che hanno dimostrato di essere molto pericolose sul giro secco

Max Verstappen chiude in testa le FP3 del GP del Giappone con il tempo di 1:30.267  L’olandese si dimostra inarrivabile a conferma che il weekend di Singapore è solo un brutto ricordo. Le condizioni della pista sembrano perfette in questo sabato giapponese. La temperatura dell’asfalto è elevata, per cui bisognerà stare attenti al degrado.

I primi a scendere in pista sono stati i due piloti della Ferrari, con un set di soft nuove, seguiti poi dal resto della griglia. Buoni i giri lanciati di Sainz e Leclerc, che però vengono superati da Norris. Dopodiché, in una pista in rapidissima evoluzione, è il turno di Verstappen che, partito molto bene nel primo settore, si porta in testa con il migliore dei tempi in tutti i settori. Da notare il giro lanciato di Alonso, che non va oltre l’undicesima posizione. Momento di grande difficoltà per Aston Martin, che non sembra riuscire ad uscire da questo periodo di grande difficoltà.

Un’altra Red Bull rispetto a Singapore, ma solo per Verstappen. Perez infatti è sembrato faticare molto alla guida della sua RB19, costretto a fare molte correzioni nel corso di un singolo giro lanciato. Il messicano risulta molto più lento del compagno di squadra nel primo e secondo settore, per poi recuperare nel terzo.

Gli ultimi minuti di FP3 del GP del Giappone

A circa venti minuti dalla fine i piloti della Ferrari si sono lanciati per una simulazione di passo gara con gomme soft. Il programma da svolgere era uguale, in quanto a Sainz e Leclerc venivano date le medesime indicazioni. Piastri invece rimane concentrato sul giro secco e piazza il record assoluto nel primo settore in 31.404, conquistando la prima posizione. Da tenere presente la notevole evoluzione della pista, che difatti premia il giro di Norris che si piazza in testa. Le due Rosse nel frattempo chiudono il passo gara dopo più di cinque minuti, per rientrare ai box ed uscire con mescole soft.

Escono anche Verstappen e le Mercedes per andare all’attacco dei tempi delle due McLaren. L’olandese riesce a rubare il tempo al primo tentativo con un ottimo terzo settore facendo registrare un crono di 1:30.267. Dopo questa prestazione, il pilota della Red Bull rientra definitivamente ai box per le prove di partenza, seguito dal resto della griglia. Buona la prestazione delle due Ferrari che chiudono in quinta e sesta posizione. Rosse un po’ oscurate da una McLaren che ha alzato l’asticella. Ci sarà una bella bagarre alle spalle di Verstappen.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio