Formula 1Gran Premio Francia

GP Francia, FP1: una Ferrari in testa e una Red Bull insolitamente lontana

Il riassunto della prima sessione di prove libere sul circuito del Paul Ricard, a Le Castellet

Le FP1 del Gran Premio di Francia aprono ufficialmente la seconda metà della stagione 2022: si accende l’azione sul circuito del Paul Ricard

A Le Castellet i piloti riscaldano i motori per dare inizio al dodicesimo weekend di gara dell’anno. In Francia si corre al Paul Ricard, dove si è appena conclusa la prima sessione di prove libere. I risultati delle FP1 del GP di Francia non sono tanto dissimili da quelli previsti. Il miglior tempo in assoluto è stato registrato dal vincitore dello scorso Gran Premio, Charles Leclerc, in 1’33″930 . Seguito dalla Red Bull di Max Verstappen, a soli 91 millesimi, e dal compagno di squadra Carlos Sainz in terza posizione. Quest’ultimo che, avendo montato la terza centralina, avrà una penalità di dieci posizioni in griglia.

In quarta posizione la Mercedes di George Russell, seguito alle sue spalle dall’AlphaTauri di Pierre Gasly. Il quale a inizio sessione sembrava invece avere qualche problema al motore. Seguono Sergio Perez e Lando Norris in sesta e settima posizione, con il messicano in chiara difficoltà rispetto al suo compagno di squadra. Chiudono la top 10 un’ottimo Albon, che piazza la sua Williams in ottava posizione; De Vries alla guida della Mercedes di Lewis Hamilton e infine Daniel Ricciardo.

I RISULTATI DELLE FP1 DEL GP FRANCIA

Una sessione di prove libere trascorsa senza interruzioni di bandiere rosse o Safety Car. E’ Zhou Guanyu a registrare l’undicesimo tempo della sessione, davanti alle due Aston Martin, con Stroll e Vettel in dodicesima e quattordicesima posizione. Non un gran modo per aprire il proprio Gran Premio di casa per l’Alpine: Ocon e Alonso sono riusciti a registrare soltanto il tredicesimo e il quindicesimo tempo. Alle loro spalle le due Haas, con Schumacher davanti al proprio compagno di squadra. Chiudono la classifica l’AlphaTauri di Tsunoda, Kubica con l’Alfa Romeo di Bottas e infine Nicholas Latifi.

 

 

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio