Formula 1Gran Premio Emilia Romagna

GP Emilia Romagna, Piastri: “Contento per come sia andata”

Una McLaren temibile a Imola, costanti le Ferrari. Secondo posto in qualifica per Oscar Piastri, attualmente indagato per il quasi scontro con Magnussen

Secondo-terzo posto in qualifica per la McLaren durante il GP dell’Emilia Romagna: Piastri indagato, dubbi sulla posizione di partenza dell’australiano

Giornata di qualifiche piena di sorprese, e conferme, a Imola. Performance della McLaren costante e dominante, come da consuetudine nelle ultime gare. Seconda posizione in qualifica per il giovane Piastri, appena davanti al compagno di squadra, ma dubbi sulla sua posizione di partenza al GP dell’Emilia Romagna. Dopo gli ottimi tempi guadagnati, la Scuderia di Woking potrebbe ricevere notizie amare: Piastri potrebbe perdere la sua seconda posizione a causa di un quasi contatto con Magnussen. Indagine ancora in fase di aggiornamento.

Possibile penalità, ma una grande prestazione

La prestazione non solo di Piastri, ma di tutta la McLaren, a Imola è stata, sino a questo momento, piuttosto costante. Per Piastri, nonostante l’apparente fatica iniziale, non è stata una Q3 totalmente da dimenticare. “Ho fatto una qualifica piuttosto buona. Ho pasticciato un po’ all’ultima curva, però qui è davvero difficilissimo fare un giro perfetto“, ha ammesso l’australiano subito dopo la qualifica. Mettendo così in evidenza, come fatto da diversi colleghi, le particolarità del circuito italiano.

Ma nonostante le difficoltà e l’indagine a cui il ventitreenne è ancora soggetto, Piastri appare soddisfatto del risultato. “Sono molto contento, mi sono trovato molto a mio agio in macchina fin dal momento in cui sono andato in pista ieri. Sono arrivato vicinissimo alla pole, ma sono molto contento” ci tiene a specificare con tono sicuro ai microfoni di Sky, felice dell’andamento del weekend. Nelle qualifiche la McLaren ha ottenuto un secondo e un terzo posto, ma domani potrà puntare più in alto? “Io penso di sì. In passato avrei detto di no, però con le nostre prestazioni recenti mi viene voglia di dire di sì. Vedremo cosa riusciremo a fare, sicuramente terremo il passo tutto il weekend. Non si può mai escludere Max e la Red Bull, lo abbiamo visto” ha aggiunto il giovane australiano.

La fiducia, però, continua a essere alta. “Non è facile fare sorpassi in questa pista, ma la fiducia è alta e questo porterà a qualcosa di buono” ha poi concluso Piastri a fine qualifiche. Tante sono le buone premesse, ma solo domani si avranno le risposte ufficiali. Il Gp dell’Emilia Romagna inizierà domani alle ore 15:00 all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola e, già dai primi giorni al circuito, si prospetta una gara ricca di sorprese.

 

Martina Romeo

Classe 1999, forse una delle poche toscane con una “c” (quasi) intatta. Laureata in Giornalismo e Comunicazione Multimediale, passo le mie giornate alternandomi tra cinema e scrittura, soprattutto riguardo ad attualità, musica e sport. La Formula 1 è parte integrante della mia vita sin dall’infanzia, soprattutto da quando alla PlayStation la mia scelta ricadeva sempre sul gioco “con la macchina rossa”. Generalmente troppo ironica e spesso affascinata da ciò che non conosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio