Formula 1Gran Premio Emilia Romagna

GP Emilia Romagna, qualifiche: lotta al cardiopalmo, ma il Re è uno solo

La sintesi della sessione di qualifiche appena conclusasi sul circuito romagnolo di Imola

Uno spettacolo come non si vedeva da tempo: la sfida tra Red Bull, Ferrari e McLaren è iniziata, ma l’olandese è il fuoriclasse delle qualifiche in Emilia Romagna

A Imola si inizia a far sul serio: si sono appena concluse le qualifiche sul circuito romagnolo, decretando chi sarà a partire dalla pole position per la gara di domani. Grandi aspettative per le Ferrari che giocano in casa: con i nuovi aggiornamenti, Leclerc ha dominato le due sessioni di prove libere della giornata di ieri.


Occhio però alle McLaren, che forti del gran successo di Miami si sono riaccese nell’ultima sessione di prove, con Oscar Piastri in testa alla classifica dei tempi, seguito subito dal suo compagno di squadra. Ma mai sottovalutare, nonostante i tanti problemi di questa prima parte del weekend, il campione del mondo Max Verstappen. Ecco cos’è successo durante le qualifiche del Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Q1: IL RITORNO DELL’OLANDESE VOLANTE

Primi giri in pista e le Ferrari, a differenza di tutte le altre monoposto, montano mescola gialla. Nonostante ciò, i due piloti di Maranello riescono a mantenere dei tempi abbastanza bassi da piazzarsi ai margini della top 5. La lotta per la pole position, per il momento, è tutta fra la Red Bull di Max Verstappen e le due McLaren, che a turno si contendono il giro più veloce.

Alla fine è Verstappen a segnare il miglior crono in 1’15″762, soffiando via la prima posizione a un inaspettato Nico Hulkenberg. Leclerc chiude il Q1 secondo alle spalle dell’olandese. Notte fonda per Lewis Hamilton, che si salva per il rotto della cuffia: soltanto il quindicesimo tempo per lui.

Gli eliminati sono Valtteri Bottas, Logan Sargeant, Zhou Guanyu, Kevin Magnussen e Fernando Alonso. L’asturiano non ha portato a termine neanche un giro: il primo tentativo si è concluso rovinosamente nella ghiaia. I due successivi sono stati entrambi abortiti.

Q2: VOLTI INASPETTATI IN TOP 10 NELLE QUALIFICHE IN EMILIA ROMAGNA

I piloti tornano in pista: concludono tutti un giro come primo tentativo ed è Leclerc il primo a registrare il miglior tempo in 1’15″328. Alle sue spalle si piazza la RB di Yuki Tsunoda, che scalza la Red Bull di Verstappen per una manciata di millesimi. Seguono le due McLaren e la Ferrari di Carlos Sainz. Hamilton resta sul filo, davanti al compagno di squadra.

Ma alla fine, Verstappen ritorna in cima: 1’15″178 è il tempo registrato dall’olandese. Gli esclusi del Q2 sono Sergio Perez, Esteban Ocon, Lance Stroll, Alex Albon e Pierre Gasly. Tra le dieci monoposto del Q3, quindi, figurano anche le due RB e la Haas di Nico Hulkenberg.

Q3: IL NUMERO 1 RESTA MAX VERSTAPPEN

Ed è nella terza sessione di qualifiche che diventa chiaro che non c’è nessuna speranza per gli altri. Max Verstappen, con due giri perfetti, conferma la sua pole position con un giro stratosferico in 1’14″746. Vicinissime le due McLaren: Oscar Piastri partirà in prima fila, seguito da Lando Norris. Dietro di loro le due Ferrari, a chiudere la top 5.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio