Formula 1Gran Premio Emilia RomagnaPagelle

GP Emilia Romagna: le pagelle del tredicesimo appuntamento

Al termine della gara di Imola, ecco le pagelle che abbiamo stilato sui piloti protagonisti

Ecco le pagelle del GP dell’Emilia Romagna, corso ieri sul tracciato di Imola.

Così com’è tornata Imola nel calendario della Formula 1, è tornato anche il consueto appuntamento del lunedì con le nostre pagelle. Il tredicesimo appuntamento stagionale ci ha regalato una gara piena di imprevisti ed emozioni. Numerosi ritiri, problemi di affidabilità e strategie diverse hanno animato il GP emiliano. Come sempre abbiamo assegnato un voto alla performance di ciascun pilota.

Lewis Hamilton 10-: Lo avevamo già detto che questo weekend per Lewis sarebbe stato speciale. Sulla pista in cui il suo idolo Ayrton Senna ha perso la vita, l’unico obiettivo in mente era quello di omaggiarlo. E così ha fatto. Partito dalla seconda piazza, ha perso una posizione scivolando dietro la Red Bull del pilota olandese. Ciò lo ha reso ancora più determinato nel lottare in pista. Dopo aver trovato il ritmo giusto con le mescole gialle ha chiesto al team di non fermalo e lasciarlo correre.

Il sei volte Campione del Mondo ha inanellato una serie di giri veloci, costruendo un vantaggio sugli avversari. Gli invidiosi diranno che la VSC lo ha aiutato, ma la realtà è che il risultato non sarebbe cambiato. Ha vinto il GP in solitaria, ottenendo la 93esima vittoria in carriera e omaggiando con il talento il suo mito. Tuttavia, il 10 pieno non lo abbiamo assegnato. Questo perché in qualifica è stato beffato dal compagno di squadra che gli ha soffiato la pole position all’ultimo.

Valtteri Bottas 7,5: Sembrava poter essere il weekend giusto per il pilota finlandese. Nella giornata del sabato ha conquistato la pole position, eguagliando il numero del due volte Campione del Mondo Alonso. All’accensione dei semafori è partito bene mantenendo la sua posizione. Tuttavia, non è mai riuscito a macinare secondi nei confronti dei rivali. Dopo la VSC è finito dietro a Hamilton e non è più riuscito a recuperare la leadership della gara.

Successivamente ha ceduto anche la seconda posizione a Verstappen, con che di forza lo ha sorpassato. C’è però da dire che durante la gara, Bottas ha raccolto un detrito della SF1000 di Vettel. Questo gli ha danneggiato il fondo e il bargeboard sinistro, compromettendo la sua performance.

Mercedes 10: Questa volta merita di essere insierita nelle pagelle del GP dell’Emilia Romagna anche la Mercedes, vera protagonista di questa gara. E’ sul tracciato di Imola che il team di Stoccarda ha vinto il settimo titolo costruttori consecutivo, battendo il record della Ferrari. Non possiamo far altro che inchinarci davanti ai risultati sorprendenti che in questi anni la Mercedes ha collezionato. Ha lavorato duramente per arrivare al vertice e restarci: questa è la tipica mentalità dei campioni.

LE PAGELLE DEGLI ALTRI

Max Verstappen 8,5: Se c’è qualcuno che può dar fastidio alle Mercedes in questa stagione è Verstappen alla guida della sua Red Bull. Dopo aver ottenuto la terza piazza in qualifica, alla partenza ha guadagnato una posizione. Ha cercato di gestire la gara e il distacco da Bottas, fino a quando è riuscito a sorpassarlo con un’ottima manovra. Peccato il suo GP sia terminato troppo presto, perché senza ombra di dubbio lo avremmo visto sul podio.

Charles Leclerc 7,5: Anche questo weekend, Leclerc ha dato il massimo ottenendo il miglior risultato possibile. Nella giornata di sabato è riuscito a registrare il settimo tempo; mentre domenica ha ottenuto la quinta posizione. Ha gestito al meglio le gomme cercando di attaccare e guadagnare posizioni; in particolare è stato a lungo in lotta con Ricciardo e Albon. Inoltre, ha fatto esultare tutti gli appassionati dando spettacolo sorpassando Magnussen. Alla Tosa, dove nessuno se lo sarebbe mai aspettato, lui è passato all’attacco. Con un magnifico sorpasso si è lasciato alle spalle la Haas del pilota danese, per mirare poi alla Renault di Ricciardo.

Sebastian Vettel 7+: Nonostante non sia riuscito ad entrare nel Q3 durante le qualifiche, possiamo comunque definirlo un weekend positivo. A livello di performance è stata sicuramente la miglior gara della stagione, fino ad ora. Il tedesco, partito dalla 14esima piazza, ha sin da subito trovato un ottimo ritmo con le mescole gialle. Ciò gli ha permesso di risalire fino al quarto posto quando i piloti partiti con le Soft hanno effettuato la propria sosta.

Ha costruito la sua gara allungando la vita delle gomme, peccato il vantaggio sia poi stato annullato da un pit stop troppo lento. Rientrato ai box, un problema con la pistola dell’anteriore destra ha prolungato la sosta, facendola durare più di 13 secondi. Vettel è così scivolato nuovamente fuori dalla zona punti.

Daniel Ricciardo 8: E’ stato un weekend molto positivo per il pilota australiano che ha tagliato il traguardo in terza posizione. Nella giornata di sabato si è qualificato quinto e in gara ha dato il meglio di sé. E’ riuscito a trovare un buon ritmo, senza mai farsi avvicinare troppo da Leclerc. Così è riuscito, per la seconda volta in questa stagione, ad unirsi ai festeggiamenti sul podio.

Daniil Kvyat 8,5: Il circuito di Imola ha messo in risalto il talento del pilota russo. Dopo essersi qualificato ottavo, ha terminato la gara subito giù da podio. Un ottimo risultato per l’AlphaTauri, che ha sede a pochi chilometri dalla pista emiliana. Per tutta la gara è riuscito a mantenere un ritmo sorprendente, difendendosi e lottando per ottenere qualche posizione in più. Peccato che la gara del suo compagno di squadra sia terminata precocemente, perché questo weekened il team avrebbe potuto raccogliere punti importantissimi.

Sergio Perez 8: ha dato il meglio di sé il pilota messicano, dimostrando che meriterebbe un posto in griglia a pieno titolo. Giro dopo giro ha risalito la griglia lottando contro i rivali. Sarebbe potuto salire sul podio, se non fosse stato per la pessima strategia della Racing Point. Infatti, all’uscita della Safety Car, al contrario dei piloti contro cui lottava, è stato richiamato ai box per montare la mescola rossa. Così, ha perso tre posizioni, terminando la gara al sesto posto.

Kimi Raikkonen 9-: E’ stata la solita solida performance da parte del “vecchio leone”. Ancora una volta Iceman ha ricordato a tutti di che stoffa sono fatti i campioni come lui. Dopo essersi qualificato 18esimo ha terminato la gara al nono posto, in zona punti. L’ottima strategia ha pagato. Il pilota filandese è stato fuori più a lungo con le mescole medie, per poi montare le rosse e finire alle spalle delle due McLaren.

Ottimo risultato anche per Giovinazzi, che partito ultimo ha conquistato un altro punticino in gara. I festeggiamenti sono doppi, se il tutto avviene sul circuito di casa. E’ stato un weekend molto positivo per l’Alfa Romeo che, per la prima volta nella stagione, ha portato tutte e due le macchine in zona punti.

Gli altri: Albon 5; Sainz 8; Norris 7,5; Latifi 6,5; Stroll 6-; Grosjean 6; Russell NC; Magnussen NC; Ocon NC; Gasly NC (ma meriterebbe un 9 per la qualifica e la partenza)

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.