DichiarazioniFormula 1Gran Premio Belgio

GP del Belgio: la conferenza stampa dei top team

Alla vigilia del weekend del Belgio, andiamo a scoprire quanto hanno riportato ai media i piloti delle tre scuderie principali

Dopo la pausa estiva la Formula 1 ritorna a correre sul tracciato di Spa-Francorchamps, uno dei più belli in calendario

Alla vigilia del primo weekend dopo la pausa estiva sono numerosi i temi che emergono dall’incontro con i media. Un argomento caldo resta il mercato piloti, soprattutto per quanto riguarda il sedile in Mercedes. Sono state molto attese le dichiarazione di Valtteri Bottas e George Russell, che però non si sono lasciati andare a nessuna indiscrezione. I riflettori si sono poi spostati sui due contendenti al titolo, che riprenderanno la sfida dopo due gare molto complicate. In una battaglia così ravvicinata, ogni punto e ogni gara possono fare la differenza. Proprio per questo motivo, Verstappen e Hamilton sono chiamati a tornare in pista più determinati che mai.

Non è passata insosservata nemmeno la Ferrari, che sarà costretta a cambiare il motore di Leclerc a seguito dell’incidente in Ungheria. La sostituzione non causerà alcuna penalità, ma il team di Maranello ha già annunciato che l’upgrade alla PU non è pronto per questo fine settimana. Ciò obbligherà il team ad un ulteriore cambio di motore più avanti, che potrebbe essere decisivo nella sfida contro la McLaren.

GP DEL BELGIO: CONFERENZA MERCEDES

Ad aprire le danze sono stati Bottas e Russell, protagonisti assoluti delle chiacchiere sul mercato piloti 2022. I due piloti, sin da subito, hanno sottolineato che non hanno ancora nulla di certo da annunciare sul loro futuro. Nessuna notizia da condividere”– ha esordito Bottas – “Da parte mia, non è problematico. Non è una novità per me trovarmi a questo punto. La situazione nel complesso mi sta bene, lavoro a testa bassa e mi concentro per il fine settimana. Sono abbastanza sicuro che le prossime tre settimane voleranno. Abbiamo una bella battaglia tra le mani come squadra, quindi questo è il mio obiettivo principale“.

Il pilota finlandese sa quanto sia importante questa gara, non solo per le sorti della Mercedes nel campionato ma per la sua carriera. Ammesso che il team di Stoccarda non abbia già firmato un contratto con Russell per il 2022, Bottas sarà sotto osservazione. Dopo l’errore in Ungheria, che gli è costato una penalità, è chiamato a correre una gara pulita e a raccogliere punti preziosi.

Il sette volte Campione del Mondo, invece, si prepara ad affrontare la seconda parte del campionato e una Red Bull molto forte. Hamilton arriva al 12esimo appuntamento stagionale in cima alla classifica piloti con un distacco di solo 8 punti dal rivale Verstappen.  Ai media ha così commentato: “All’inizio dell’anno sapevamo che la Red Bull sarebbe stata veloce. Loro sono diventati sempre più forti e noi abbiamo avuto qualche momento di difficoltà, ma siamo tornati a lavorare come facevamo in passato. Sarà dura questa seconda metà di stagione. La prima parte del campionato è stata molto complicata e non mi aspetto nulla di diverso da questo weekend in poi. Addirittura potrebbe rivelarsi più difficile“.

CONFERENZA GP DEL BELGIO: LE PAROLE DEI PILOTI RED BULL

Dopo due gare molto difficili, Verstappen è pronto a tornare a dare del filo da torcere all’attuale leader del mondiale. Sa che dovrà dare il massimo per guadagnare quanti più punti possibili, nonostante sulla carta la pista di Spa sembrerebbe avvantaggiare la Mercedes.

“Di sicuro loro (Mercedes) saranno veloci qui“, ha detto Verstappen. “Tradizionalmente questa pista non è stata la migliore per noi, a causa dei lunghi rettilinei. So che abbiamo ridotto un po’ il gap in termini di velocità massima, ma non ci siamo ancora. Tuttavia, rispetto all’anno scorso la nostra macchina è migliore e la nostra velocità massima è migliorata. Non sappiamo però se basterà per battere la Mercedes. E’ difficile da dire. Ad ogni modo, il tempo non sarà dei migliori per tutto il weekend, quindi, dobbiamo aspettare e vedere come andremo”.

Ha poi aggiunto: “Siamo molto positivi, abbiamo fatto tante buone gare. Solo le ultime due non sono andate come volevamo, ma ciò era fuori dal nostro controllo. La squadra non vede l’ora di ripartire e ovviamente ci sono ancora tante gare da disputare. Vediamo come va“.

Anche Perez crede che la battaglia con Mercedes sarà ravvicinata questo weekend e in generale fino alla fine della stagione. Si è invece detto molto dispiaciuto per l’annullamento del GP in Giappone. E’ un posto unico per correre”. – ha ammesso- “Generalemnte è una di quelle gara che aspetto tutto l’anno. I fan sono straordinari e amano davvero tanto questo sport. Sarebbe stato ancora più speciale quest’anno perchè avremmo corso con Honda, per l’ultima volta. Avevamo preparto delle cose molte speciali per quella gara. E’ una sfortuna sia stata annullata, ma spero di poterci tornare l’anno prossimo e che tutti rimangano al sicuro”.

GP DEL BELGIO: CONFERENZA FERRARI

La pista di Spa non sembra favorire la Ferrari, tuttavia Charles Leclerc spera di poter dire ancora la sua. Ai colleghi ha così dichiarato: “C’è fiducia, ma la pista è sulla carta è difficile per noi. Però abbiamo avuto già delle sorprese nel corso di questa stagione e speriamo ce ne siano altre per essere più competitivi”.

Dello stesso parere si è detto anche il compagno si squadra, che ha spiegato: “Guardano i rettilinei che ci sono qui si può pensare che la McLaren dovrebbe essere più veloce di noi, ma le gare vanno corse perché non sai mai cosa può succedere“.

Infine Leclerc ha speso qualche parola anche sull’aggiornamento alla PU, che vedremo in pista solo in un secondo momento: “L’upgrade del motore arriverà più tardi quest’anno. Non sappiamo ancora quando, ma sarà un cambiamento positivo. Non si tratta di una rivoluzione ma sarà comunque un bel passo in avanti. Speriamo dunque di poterne approfittare quando lo monteremo”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.