Formula 1

GP Cina 2015, le Mercedes tornano a dettare la legge a Shanghai

formula-1-gp-cina-2015-mercedes-conferenza-stampa-hamilton-rosberg-001

Per Lewis Hamilton, quella ottenuta in occasione delle qualifiche del Gran Premio di Cina è la terza pole position su tre gare dall’inizio del 2015. La Mercedes ha letteralmente monopolizzato il fine settimana di Shanghai e, per la prima volta dall’inizio del campionato, Rosberg è arrivato a pochi millesimi da Hamilton: «La macchina è andata alla perfezione. Devo dire che i ragazzi in fabbrica hanno svolto un ottimo lavoro dopo la Malesia, perché mi hanno messo nella condizione di fare un importante passo. L’ultima gara non è stata fra le più ordinate, ma in questo fine settimana abbiamo messo tutto insieme senza problemi finora».

Proprio la Mercedes, ha portato in pista una nuova ala anteriore che sembra far lavorare a dovere la W06: «Il grosso del lavoro è da fare domani Ci aspetta una lunga corsa e le Ferrari sono molto veloci anche qui e i giochi sono tutt’altro che conclusi – ha continuato Hamilton – Credo che il circuito di Shanghai si adatti al mio stile di guida e l’atmosfera è sempre incredibile: il supporto che c’è sulle tribune, anno dopo anno, è qualcosa che davvero un pilota difficilmente può immaginare».

Se Lewis Hamilton non può far altro se non che sorridere, non ha nascosto tutto il suo disappunto Nico Rosberg. Come non gli era mai capitato dall’inizio della stagione, il tedesco è stato vicinissimo alla conquista della sua prima pole di stagione, ma si è dovuto arrendere al compagno di box per 42 millesimi: «È un peccato perdere la pole per quattro centesimi. Abbiamo migliorato il nostro passo di gara, quindi credo che possiamo fare bene, anche se non dobbiamo sottovalutare la Ferrari – ha continuato il figlio d’arte – Quella di domani sarà una gara dura: sarà fondamentale la strategia visto che la gomma morbida si distrugge in pochi giri».

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.