Formula 1Gran Premio Canada

GP Canada: sotto il segno della rimonta per Leclerc

Partito 19esimo e arrivato quinto, decretato anche Driver of The Day, il monegasco spiega la sua gara a Montreal, anche se guarda già al futuro

Il GP del Canada si è svolto sotto il segno della rimonta per Leclerc, che è riuscito a recuperare ben 14 posizioni

Il monegasco è partito in fondo alla griglia. Ciò a causa delle penalità accumulate per il cambio di power unit e centralina. Leclerc si è reso protagonista di una corposa rimonta per il GP del Canada, nonostante il tempo perso dietro a Esteban Ocon a metà gara. Questo perché le sue mescole Hard ormai usurate, non gli hanno permesso di avere sufficiente trazione in uscita dal tornantino.

Nonostante gli ostacoli trovati lungo il cammino, partito 19esimo, Leclerc è riuscito a ottenere la quinta posizione nel GP del Canada. Il monegasco ha fatto una vera e propria escalation recuperando ben 14 posizioni. Così facendo ha messo a segno la miglior rimonta della sua carriera, infatti il suo primato precedente era di otto posizioni recuperate. Leclerc ha effettuato inoltre più di dieci sorpassi. Anche per questo è stato decretato dagli appassionati come “Driver of the Day”.

Obiettivo conclamato? Massimizzare il risultato

Leclerc spiega i dettagli della sua gara dichiarando: “Ce l’ho messa davvero tutta. Non è mai il massimo ottenere la quinta posizione, ma considerando da dove siamo partiti e come si è sviluppata la gara, credo che questo fosse il miglior risultato possibile. La prima parte di gara è stata abbastanza frustrante, perché ero bloccato dietro a un treno di vetture che avevano DRS. Perciò ho dovuto avere una buona dose di pazienza. Dopo il pit stop siamo nuovamente finiti dietro a un gruppo di monoposto con DRS e siamo dovuti andare all’attacco per risalire il gruppo”.

“Questa parte di gara, se non altro, è stata più divertente perché ho potuto essere molto più aggressivo. E’ stata una di quelle gare nelle quali devi massimizzare il risultato ed è esattamente quello che siamo riusciti a fare. Ora guardo con fiducia a Silverstone che è uno dei miei circuiti preferiti. Spero che da lì in poi riusciremo a portare a casa punti pesanti” ha così concluso il monegasco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.