Formula 1Gran Premio Canada

GP Canada, che dramma per Leclerc: ecco il perché della penalità

Terza centralina elettronica e dieci posizioni in griglia: ecco quanto annunciato dalla FIA per la vettura numero 16 e per il Cavallino, che incappa nella prima penalità stagionale

Leclerc saluta l’ormai abituale prima fila e si prepara a partire con dieci posizioni di penalità: Ferrari ha deciso di cambiare la centralina elettronica del monegasco

Dopo aver raccolto diversi dati nella prima giornata di prove libere, la scuderia del Cavallino è giunta alla conclusione di voler mettere mano alla Power Unit del pilota numero 16. La decisione è giunta dopo il termine delle FP2 e riguarda la sostituzione della centralina elettronica della Ferrari di Charles Leclerc, il che lo porterà a partire con una penalità di 10 posizioni nella gara che avrà inizio domenica alle 20, ora italiana. L’annuncio arriva da parte della FIA, che dichiara come sulla vettura del monegasco verrà montata la terza centralina sulle due consentite.

Aveva sorpreso la decisione della Ferrari di montare una Power Unit. Si pensava che il problema riscontrato da Leclerc a Baku riguardasse unicamente il turbo. Inoltre, il monegasco non è l’unico a sostituire componenti del motore questo fine settimana; insieme a lui Ocon e Tsunoda, col giapponese che incappa in penalità. Il pilota AlphaTauri partirà infatti dal fondo della griglia data la sostituzione di numerosi elementi.

Affidabilità: la sfortuna si è abbattuta su Leclerc

Leclerc ha perso davvero molto a causa dell’affidabilità del proprio motore, e non si parla solo di punti. Certo, i 50 punti lasciati per strada (in quanto ritirato due volte mentre era in testa) pesano; ma anche dal punto di vista meccanico le perdite si fanno sentire. Della prima PU non è stato possibile recuperare MGU-H e turbo, quest’ultimo irrecuperabile anche dalla seconda. Sainz, d’altro canto, nonostante il ritiro in Azerbaijan, non ha avuto problematiche simili: per lui è stato confermato il problema idraulico

 

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.