Formula 1Gran Premio Canada

GP Canada, Russell: “Mi sembra un’opportunità sprecata”

Una gara condizionata dal meteo, che ha regalato emozioni intense al pilota della Mercedes, autore di una gara sensazionale caratterizzata da diversi duelli

Partito in pole position, Russell non è riuscito a concretizzare la sua prima posizione in vittoria, ma ha conquistato il primo importante podio della stagione

La performance dimostrata ieri sul circuito di Montreal non è stata sufficiente per permettere a George Russell di vincere il GP del Canada. Il pilota della Mercedes si è dovuto accodare a Max Verstappen e Lando Norris, chiudendo la sua gara in terza posizione dopo duelli e colpi di scena che hanno reso la gara emozionante e interessante, anche per lo stesso britannico.

Dopo una partenza piuttosto pulita, Russell ha dovuto fare i conti con le condizioni meteo non favorevoli e con un Norris scatenato, alla ricerca della seconda vittoria di stagione. Allo stesso modo, il pilota della Mercedes non ha avuto vita facile per conquistare la sua terza posizione, complice anche una battaglia molto serrata con Oscar Piastri. Nelle battute finali della gara, infatti, i due sono stati ingaggiati in un duello spettacolare, arrivando anche al contatto l’uno con l’altro.

Russell ha dovuto lasciare spazio al pilota della McLaren e al compagno di squadra che inseguiva, vedendo quasi vanificata la sua corsa al podio. Sorprendentemente, però, a tre giri dalla fine, Russell ha riconquistato la posizione su Piastri, andando poi a raggiungere e superare il compagno di squadra. Per il pilota della Mercedes, dunque, la conclusione del GP del Canada non è stata affatto semplice, ma ha regalato importanti emozioni tanto a lui quanto ai tifosi accorsi sul circuito.

UN PRIMO PODIO SUDATO FINO ALL’ULTIMO GIRO

Dopo aver superato il compagno di scuderia, Russell si è messo alla ricerca di Lando Norris, chiudendo a poco più di mezzo secondo dal compagno di squadra. Tuttavia, al termine del GP del Canada, il pilota della Mercedes non si è detto completamente soddisfatto: “Mi sembra un’opportunità sprecata onestamente. Eravamo molto veloci all’inizio, con le intermedie. Poi è arrivato Lando ed era velocissimo. Poi abbiamo messo le slick e io ho commesso qualche errore, spingendo un po’ troppo oltre il limite. Però abbiamo conquistato il primo podio dell’anno, avevamo una macchina competitiva ed è stato bello lottare per la vittoria“.

Nonostante tutto, secondo Russell la gara di oggi ha dimostrato la vera essenza della Formula 1, poiché ha dimostrato davvero lo spettacolo per cui i piloti corrono e ciò che i tifosi si aspetterebbero di vedere ad ogni gara. Al di là del risultato, il pilota della Mercedes è comunque contento di quanto fatto, consapevole che questo possa essere una prima occasione per puntare sempre più in alto.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio