Gran Premio Canada

GP Canada, Norris: “É stato molto divertente. Sono contento del secondo posto”

Ancora un ottimo weekend per la McLaren di Norris al GP del Canada. Il numero uno del team Papaya conclude in seconda posizione

Al GP del Canada Norris manca la P1 per via della Safety Car concludendo cosí secondo

Weekend alquanto altalenante e impegnativo per tutti i piloti oggi a Montreal. La pioggia ha reso la pista difficile da guidare, molti i piloti ritirati per svariati motivi, ma la McLaren continua nella sua ascesa. Norris aveva concluso le qualifiche del sabato in terza posizione, mentre in gara é salito sul secondo gradino del podio. Il compagno di squadra chiude invece quinto.

Le parole di Lando Norris

Gara selvaggia quella di oggi a Montreal! “É stato puro caos, una gara molto movimentata. A me é sembrato di aver guidato bene dalla partenza all’arrivo”, ha dichiarato Norris. Nel corso dei primi due stint la McLaren aveva avuto un ottimo passo, tant’é che fino al venticinquesimo giro il pilota numero uno del team Papaya era il leader. Poi, l’ingresso della Safety Car e il mancato richiamo  ai box hanno segnato le sorti della gara di Norris. Il pilota, infatti, é stato superato da Max Verstappen che ha mantenuto la leadership sino alla fine.

Ai primi due stint eravamo molto forti, poi la Safety Car non mi ha aiutato. Mi aveva aiutato a Miami, ma oggi ho restituito quello che avevo ottenuto lí. Qui a Montreal ci sono sempre gli imprevisti, peró va bene cosí. É stato molto divertente. Sono contento del secondo posto, guadagnamo un po’ di punti per il team e dunque dopotutto é stato un weekend positivo per noi”.

La mancata vittoria non é peró un’occasione sfuggita. “É andata come é andata. La Safety Car mi aiutato a Miami, quindi non voglio lamentarmi oggi. Succede, sono le corse, peró io ho fatto una bella gara. La vettura é andata alla grande per tutto il weekend. Siamo vicini, é bello continuare a lottare”, ha concluso Norris.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio