Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, Sainz: “Sono riuscito a gestire bene le gomme e a imporre il mio passo”

Ottimo inizio di stagione per Carlos Sainz e per la rossa, sebbene ci sia stato qualche problema per Leclerc

Primo appuntamento di stagione in Bahrain: Sainz ha fatto una gara straordinaria con ottimi sorpassi

Oggi si é svolto il primo appuntamento di stagione a Sahkir in Bahrain. Per la rossa ci si aspettava sicuramente di piú, ma i problemi cui é andato in contro Leclerc, sia per la mescola soft sia per il sistema frenante, non hanno portato ai risultati sperati. Grande prestazione, invece, quella di Carlos Sainz che ieri aveva terminato le qualifiche in quarta posizione.

Lo spagnolo ha gestito in maniera ottimale ambedue le mescole -soft e hard – e ha mantenuto un ottimo passo, quasi al pari di Perez. Questo GP gli é valso il titolo di driver of the day. Lo spagnolo ha mostrato tutto il suo lato combattivo con una straodinaria partenza. Il suo passo era sicuramente migliore dei piloti avanti a lui, infatti, pochi giri dopo, ha avuto la meglio sul compagno di squadra. Si tratta di un buon inizio di stagione per lui e per la rossa che, tuttavia, ha ancora tanto da imparare!

Mi sono sentito molto bene oggi in pista. La partenza non é stata ideale, ma da quel momento in avanti ho gestito bene le gomme e sono riuscito a imporre il mio passo e a superare tre vetture per arrivare sul podio”, ha dichiarato lo spagnolo.

Siamo riusciti anche a tenere il passo di una Red Bull il che é stato piacevolmente sorprendente. Non é ancora abbastanza rispetto a quello che vorremmo, ma rispetto all’anno scorso é un buon inizio di stagione”, ha proseguito.

Sainz é riuscito a gestire bene ambedue le mescole soft prima e hard dopo. Questo é un aspetto importante per raccogliere piú dati possibili per le gare successive. “Con le hard la vettura va meglio perché ha minor degrado e, una volta portata in temperatura, ha anche minori bloccaggi della soft”, ha aggiunto.

L’Arabia Saudita é la prossima tappa. Cosa aspettarsi? Mi aspetto che McLaren e Red Bull che andavano molto forte l’anno scorso siano molto competitivi lí, peró anche noi siamo migliorarti nelle curve ad alta velocitá per cui speriamo di poter essere altrettanto forti”,ha concluso lo spagnolo.

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio