Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, la conferenza stampa dei top team

Il Campionato riparte e i piloti, con le rispettive squadre, sono più determinati che mai nel dimostrare di aver trovato la formula vincente per questa stagione

Alla vigilia dell’inizio ufficiale del Gran Premio del Bahrain, i piloti condividono le proprie speranze e gli obiettivi per questa prima gara di stagione

Finalmente ricomincia la Formula 1! Quest’anno, tra le varie novità, ce n’è anche una riguardante le conferenze stampa. Al contrario delle scorse stagioni, infatti, queste non si terranno più il giovedì, ma ad apertura di weekend lo stesso venerdì mattina. Ecco quindi come i nostri piloti inaugurano il nuovo Mondiale, preparandosi a scaldare i motori in vista delle sessioni di prove di questo pomeriggio. Di seguito, le dichiarazioni dei top team nella conferenza stampa di stamattina.

CONFERENZE STAMPA TOP TEAM: IL NUOVO DUO MERCEDES

Il sette volte iridato Lewis Hamilton ha mostrato di essere contento dal punto di vita sportivo di questa evoluzione delle monoposto: “Chiaramente è stato sorprendente vedere i cambiamenti delle nuove monoposto e gli effetti di questi cambiamenti.” ha infatti dichiarato. Tuttavia, sembrerebbe che i problemi continuino a ostacolare il lavoro delle Frecce Argento: “Stiamo scoprendo volta dopo volta tutte le limitazioni della nostra vettura e sappiamo di aver del lavoro da fare. Non mi aspetto dei progressi enormi per questo weekend. La monoposto è sempre la stessa della scorsa settimana. Abbiamo imparato tanto dai test e spero che possano esserci stati dei progressi. Però lo scopriremo.” ha concluso il britannico.

George Russell, alla sua prima conferenza stampa da pilota Mercedes, ha subito dichiarato entusiasta: “E’ una sensazione speciale far parte di un top team così incredibile. Ma siamo qui per far andare la monoposto il più veloce possibile. Mi sento pronto e rilassato, non vedo l’ora di guidare questo pomeriggio. Credo che il mio obiettivo per questo weekend sia cercare di far andare più veloce la vettura. Sappiamo che non siamo nella situazione che vorremmo, e credo sia visibile anche chiaramente in televisione che saltelliamo parecchio, soprattutto rispetto ai nostri rivali principali“.

LA NUOVA ESPERIENZA DI RUSSELL IN MERCEDES

Riguardo la nuova vettura, Russell ripone fiducia nel team: “Credo che il potenziale della vettura ci sia, da qualche parte. Se riusciremo ad esprimerlo già questo weekend o se ci vorranno più gare non lo so con certezza. Ma per fortuna in questa prima parte di Campionato le gare non sono così frequenti come saranno dalla sesta gara in poi“. Riguardo alla sua prima esperienza in Mercedes, Russell ha affermato: “Non mi è sembrato di essere entrato in un team nuovo, ma di essere ritornato dopo qualche anno alla Williams. Aver fatto parte del progetto giovani della Mercedes mi ha infatti aiutato a conoscere meglio il team fin da subito”.


Per quanto riguarda il rapporto con Hamilton, i due sembrerebbero collaborare perfettamente al momento: “E’ stato fantastico lavorare insieme a Lewis finora, perché le indicazioni che abbiamo dato al team e i commenti sono stati gli stessi. Stiamo spingendo nella stessa direzione e entrambi riconosciamo che la competizione non è l’uno contro l’altro ma contro Red Bull, Ferrari, McLaren. E dobbiamo collaborare per venire a capo dei problemi che ci troviamo ad affrontare“.

LE DICHIARAZIONI DELLA RED BULL ALLA VIGILIA DEL GP DEL BAHRAIN

Il Campione del Mondo in carica si mostra molto fiducioso prima dell’inizio del nuovo Campionato: “La struttura del motore è molto bella.” dice commentando la vettura, “Conosco i programmi e quello che dobbiamo aspettarci, ed è tutto molto promettente. Per quanto riguarda quest’anno penso che abbiamo fatto un buon passo avanti, ma dobbiamo vedere anche quello che hanno fatto gli altri team. Da parte nostra penso sia stato fatto il meglio possibile, ma non è mai chiaro e non è mai sufficiente. Devi cercare sempre di migliorare, ed è quello che cercheremo di fare da parte nostra”.

Sergio Perez concorda sulle buone sensazioni ottenute dalla RB18: “ Pensiamo che la base della vettura sia molto buona, e questo è importante. Pero è importante anche quanto riesci a migliorare nel corso della stagione, specialmente con questo regolamento. Credo che quello sarà l’aspetto chiave.” afferma infatti. “Però devo dire che è stata impressionante la quantità di lavoro che il team è riuscito a fare nel corso dell’inverno a Milton Keynes. Siamo riusciti a mettere insieme un nuovo pacchetto e una nuova monoposto e ha funzionato bene da subito“.


“Non abbiamo avuto bisogno di nessun lavoro di installazione o qualcosa di simile. Tutto ha fortunatamente funzionato bene e questo dimostra la gran qualità del lavoro a Milton Keynes. Speriamo di poter iniziare la stagione con il piede giusto“. Il messicano, al suo secondo anno nella scuderia austriaca, ha fiducia di essere ormai entrato perfettamente nell’ottica del team: “Mi sento a mio agio. Conosco il team, comprendo la filosofia della Red Bull, anche della progettazione della vettura. E anche se queste monoposto sono molto diverse, questo dà un’ottima base. Non vedo l’ora di ripartire per questa nuova annata, sperando di dare ottimi risultati“.

CONFERENZE STAMPA DEI TOP TEAM: LE OPINIONI DELLA FERRARI

La vera sorpresa dei test pre-stagionali della scorsa settimana è stata senza dubbio la Ferrari. Le prestazioni del team di Maranello sono state tanto buone da far credere che possano avere il potenziale per lottare al titolo di questa stagione. In conferenza stampa, quindi, non si è potuto evitare di chiedere al monegasco Charles Leclerc se questi test pre-campionato della Ferrari siano stati i migliori degli ultimi anni.

Sono stati quelli nei quali abbiamo avuto meno problemi, quelli che sono filati più lisci. Ma non voglio dire che siano stati i nostri migliori test.” afferma Leclerc, “O altrimenti la gente arriverà subito alla conclusione che siamo davanti a tutti: non è così.” Il monegasco sembra voler essere molto chiaro: “Io penso che siamo un pochino dietro alla Red Bull. Ma in termini di scorrevolezza del lavoro e di numeri di giri sicuramente sono stati i migliori test. E’ stato un pre-campionato molto positivo, con tanti giri. Tutto quello che dovevamo provare l’abbiamo fatto“.

SAINZ: “LOTTEREMO PER UN OBIETTIVO PIU’ IMPORTANTE”

Anche Carlos Sainz afferma che i test pre-stagionali sono stati un ottimo punto di partenza per loro: “Ho abbastanza fiducia. I test sono andati molto lisci per noi. Siamo riusciti a concludere ogni giornata di test senza grandi problemi di affidabilità e a fare tutto il programma che avevamo intenzione di svolgere. Adesso dobbiamo lavorare e sviluppare i dati che abbiamo ricavato. Però le sensazioni sono buone“.

Alla domanda su quale sarà l’obiettivo per la gara di questa domenica, il madrileno ha risposto: “Normalmente l’obiettivo per la prima gara è avere un weekend pulito. Cercare di vivere pienamente l’esperienza delle qualifiche e della gara in modo da poter costruire su questa base per il resto della stagione. Sarà una stagione di 23 gare, ed è importante nella prima non fare nulla di folle e imparare dalla vettura il più possibile”. Tuttavia, non ha escluso del tutto la possibilità di combattere per qualcosa di più grande: “Allo stesso tempo se ci sarà l’opportunità di lottare per un obiettivo importante sicuramente ci proveremo, ma vedremo.” ha infatti concluso.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.