Formula 1Gran Premio Bahrain

Hamilton, ancora lui! La spunta su Max col giallo track-limits

È il britannico a salire sul gradino più alto del podio, seguito da Max Verstappen e da Valtteri Bottas

In Bahrain Hamilton soffre negli ultimi giri: i track-limits costringono Verstappen a cedere la posizione dopo il sorpasso sull’inglese

Sembrava il week-end perfetto per Max, con una Red Bull superiore. E invece vince Hamilton, e i track-limits lo aiutano: Verstappen lo supera a pochi giri dalla fine, ma dai box l’olandese viene spinto a lasciare subito la posizione per evitare una penalità in curva 4 per aver superato la linea bianca. Giallo sui motivi: è stata la direzione gara o ancor prima il box ad avvisare il pilota? 

CAOS PARTENZA

Il GP del Bahrain si infiamma sin da prima dello spegnimento dei semafori, con l’arrivo di una penalità a Vettel per non aver rispettato la doppia bandiera gialla in qualifica. Durante il giro di formazione, si ferma la monoposto di Perez, che costringe il messicano a partire dalla pit lane. Alla partenza, il testacoda di Mazepin causa la prima safety car dell’anno. Ottimo scatto di Leclerc, che si prende la terza posizione provvisoria. Magistrale la partenza di Verstappen, che tiene a bada le due Mercedes.

SCINTILLE NEL DESERTO

Dopo nemmeno un giro dalla ripartenza, Gasly perde l’ala a causa di un contatto con la McLaren. Schumacher, invece, va in testacoda. Le scintille illuminano la notte del Sakhir, tra incidenti e sorpassi da paura. Le lotte si intensificano dopo primo pit stop, con diversi fucsia e numerosi sorpassi per mantenere le posizioni. Serrata è la lotta in testa al gruppo, con Hamilton che si porta al comando dopo una buona strategia con il pit stop. Ma Verstappen non molla durante questo GP del Bahrain.

VECCHI E NUOVI VOLTI

Largo ai giovani ma attenzione anche agli esperti. La lotta a metà gara tra Vettel, Alonso e Sainz è magnetica, e fa emergere tutto il loro talento. Un talento che vale diversi mondiali e tanto spettacolo. Promosso a pieni voti Alonso, nonostante il DNF per problema ai freni. La prestazione di Raikkonen porta ulteriore brio in pista. Esperienza e capacità che fanno ancora emozionare. Bravo Tsunoda, autore di una gara del tutto rispettabile a bordo della sua AlphaTauri. Grande prestazione anche per Perez, tutta in rimonta dal primo all’ultimo giro. 

SUPER MAX O SIR HAMILTON? LOTTA SERRATA

Inutile dire che lo scontro Verstappen-Hamilton ha infiammato questo GP del Bahrain. Il finale sul filo ha fatto tremare gli appassionati. Ma la spunta il britannico. Sono due piloti di enorme talento, e sembra quasi scontato dire che, tra questi due, lo spettacolo è assicurato. E Bottas dov’è?

Il podio del GP del Bahrain ha visto, quindi, salire sul gradino più alto Hamilton, seguito da Verstappen e da Bottas. Il quarto posto è stato di Norris, con Perez e Leclerc alle spalle. Settimo posto per Ricciardo, seguito da Sainz e da Tsunoda. Chiude la top ten Stroll. “E’ la prima di 23” dice Horner “ma speriamo di poter dare a Hamilton filo da torcere”. Track-limits permettendo…

L’ordine d’arrivo

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:32:03.897 56 01:34.015 44 2 25
2 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:32:04.642 56 01:33.228 41 1 18
3 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:32:41.280 56 01:32.090 56 3 16
4 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:32:50.363 56 01:34.396 38 7 12
5 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:32:55.944 56 01:33.970 44 20 10
6 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:33:02.987 56 01:34.988 39 4 8
7 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:33:09.901 56 01:34.932 36 6 6
8 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:33:10.997 56 01:34.509 48 8 4
9 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 01:33:29.589 56 01:34.761 38 13 2
10 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:33:30.610 56 01:34.865 31 10 1
11 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:33:32.761 56 01:35.192 45 14 0
12 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:32:09.295 55 01:35.122 32 12 0
13 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:32:19.995 55 01:35.250 33 16 0
14 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:32:21.854 55 01:35.036 40 15 0
15 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:32:42.439 55 01:35.566 26 20 0
16 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 01:33:20.704 55 01:36.134 38 18 0
17 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:27:41.866 52 01:34.090 48 5 0
18 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:27:10.489 51 01:36.602 16 17 0
RIT 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 00:55:21.634 32 01:36.063 31 9 0
RIT 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 00:00:00.000 0 00:00.000 0 19 0

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.