DichiarazioniFormula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, Bottas: “Buoni punti, ma sono deluso”

Il pilota finlandese della Mercedes non è soddisfatto al termine della prima gara stagionale in Bahrain

Il terzo posto non soddisfa Valtteri Bottas, che si è detto deluso nelle interviste prima del podio

Non è stato un debutto facile per Valtteri Bottas. Il pilota finlandese, sul circuito del Bahrain, ha attraversato diverse vicissitudini fin dal venerdì, quando ha faticato a trovare il giusto feeling con la sua nuova Mercedes, arrivando addirittura a definirla inguidabile in una comunicazione radio.

Dopo aver conquistato la terza posizione in griglia, non è stato all’altezza neppure lo spunto iniziale, quando è stato immischiato nella lotta contro Charles Leclerc. Mai in lotta per il successo finale, con Verstappen ed Hamilton che hanno mostrato un ritmo per lui insostenibile, Valtteri si è così accontentato di mantenere la sua posizione sul gradino più basso del podio, rimediando anche ad un secondo pit-stop molto lento.

“Gara deludente. Positivo per il team avere fatto tanti punti ma da parte mia ho dovuto più difendermi che attaccare. E’ sorprendente perchè non è l’ideale e non è normale. Questo mi ha portato via ogni possibilità di attaccare. Il passo è stato buono in certi momenti ma sono deluso. Strategia? Sicuramente siamo riusciti con le due macchine ad avere ampia scelta strategica, ma da parte mia oggi potevo fare di più. Buoni punti, ma non sono soddisfatto. Speriamo di fare meglio nella prossima gara.”

Debutto quindi agrodolce per Bottas. Che da un lato salva i 15 punti, comunque importanti in una fase della stagione dove è importante mettere fieno in cascina, ma dall’altra non è soddisfatto della sua prestazione. Forse consapevole del fatto che, trovandosi con il contratto in scadenza, ha l’esigenza di fare subito dei risultati importanti per mantenere quel sedile anche per la prossima stagione. 

 

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.