Formula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan anteprima: orari tv, il circuito, il meteo

La Formula 1 sta per affrontare la 6° prova della stagione 2021, sul circuito di Baku. Nell’attesa ecco gli orari tv, le previsioni meteo e la scelta Pirelli

GP AZERBAIJAN 2021, ROUND 6. DOPO MONACO, ORA TOCCA BAKU E IL SUO CIRCUITO CITTADINO OSPITARE LA FORMULA 1

GP Azerbaijan anteprimaLa Formula 1 riprende il suo percorso dopo un weekend di pausa, facendo tappa in Azerbaijan dove nel weekend si terrà la quarta edizione del Gran Premio, sul circuito cittadino sorto lungo le stradine della capitale Baku.

GP Azerbaijan anteprima: orari tv, il circuito, il meteo
Credits: Red Bull, press area

Max Verstappen e la Red Bull sono i nuovi leader delle classifiche iridate del mondiale 2021, dopo la vittoria a Montecarlo. Al secondo posto, troviamo la Mercedes e Lewis Hamilton. Ora Verstappen e il suo team hanno l’obiettivo di allungare in classifica, magari con una vittoria. Dovrà stare attento ai diretti rivali, pronti a riscattare il disastroso weekend monegasco. Una sfida sempre più interessante quella che stiamo assistendo per le prime due posizioni in classifica. Entrambi sperano altresì che i rispettivi compagni di squadra, possano aiutarli in questa fase. Parliamo di Sergio Perez per la Red Bull e Valtteri Bottas per la Mercedes. Checo è ancora in fase di adattamento con la sua RB16B, finora sembra un tantino in difficoltà. Non va meglio per il finlandese, che a Monaco causa problema al pit-stop è stato costretto al ritiro.

Ferrari molto bene in questo inizio di stagione, anche se di lavoro da fare per tornare al vertice ne manca parecchio. A Monaco la SF21 si è comportata bene, tanto da riuscire a ottenere la pole position con Charles Leclerc e in gara è tornata sul podio con Carlos Sainz. Il pilota monegasco sfortunatamente non è riuscito a prendere parte al Gran Premio, dovendosi ritirare anzitempo per problemi legati all’incidente occorsogli in qualifica. A Baku la Scuderia di Maranello si presenta con la voglia di fare bene, dimenticare quanto accaduto a Leclerc e tentare di portare a casa un risultato positivo. I due piloti, non vedono l’ora di poter dimostrare di essere in grado di competere per il podio.

Altro team da tenere sott’occhio, dopo questo inizio di stagione è la McLaren, soprattutto con Lando Norris. Il pilota inglese è reduce di una buona prestazione a Monaco, arricchita dal terzo posto ottenuto al traguardo. Meno bene per Daniel Ricciardo, il quale sembra far fatica a esprimere il potenziale della sua monoposto. Baku è un circuito cittadino, perciò tutto può succedere.

GP Azerbaijan anteprima: orari tv, il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

Baku è un tracciato stretto e tortuoso, dove non è richiesta la massima potenza del motore, bensì agilità, precisione e per i piloti tanta concentrazione e capacità di guida, data la vicinanza dei guardrail, muretti, una consuetudine dei circuiti cittadini. Ci aspettiamo di vedere altrettante interessanti sfide al centro gruppo tra Aston Martin, AlphaTauri, Alfa Romeo e Alpine. Haas e Williams invece si contendono le ultime due posizioni della classifica.

Nell’attesa di assistere a questa nuova edizione del GP Azerbaijan, che potrebbe regalarci colpi di scena, sorprese e spettacolo, proseguiamo con l’anteprima.

BAKU CITY CIRCUIT

Dopo una stagione di assenza, la Formula 1 torna a Baku, capitale dell’Azerbaijan per disputare la 5° edizione del Gran Premio che si corre sul circuito cittadino non permanente, realizzato lungo le stradine della vecchia città.

GP Azerbaijan anteprima: orari tv, il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

Nell’ottobre del 2014 Bernie Ecclestone e Azad Rahimov, ministro della gioventù e dello sport presentarono il progetto inserito poi nel calendario 2016. Per poter realizzare il tracciato, furono necessarie modificare le strade, con intervento di rimodernamento, la sostituzione della pavimentazione di sampietrini con l’asfalto. Grazie alla collaborazione con Hermann Tilke, il tracciato è stato ricavato dalle strade della capitale, attraversando i migliori scenari di Baku, con la sua combinazione di storia e stile del XXI secolo, tra cui il centro storico, il lungomare e il Parlamento che offrono uno sfondo unico, spettacolare della pista. Lungo 6.003 m, è il secondo per lunghezza dopo Spa-Francorchamps ed è sotto il livello del mare.

GP Azerbaijan anteprima: orari tv, il circuito, il meteo
Credits: Pirelli, press area

Caratterizzato da 20 curve, con tratti molto veloci che si alternano a tratti più lenti e tortuosi. Il rettilineo principale, che transita dinanzi ai box si snoda sul lungolago è lungo 2,2 km il doppio dei 1.100 m di Monza ed è preceduto da un tratto con curve da affrontare in pieno e con velocità di punta elevate, intorno ai 340 km/h. Le curve dalla 1 alla 7 sono a 90°, mentre particolare è l’anello che circonda la città vecchia, costituito dalle curve 8, 9 e 10 la cui stradale è larga circa 7 metri. Nel 2016 in quel punto ci furono numerose critiche per l’imbottigliamento che tendeva a formarsi in seguito a incidenti o guasti.

Il circuito cittadino è caratterizzato da guardrail, muretti, curve a gomito e tratti rettilinei, per cui sarà fondamentale l’abilità del pilota così come un buon set-up sulla vettura e una buona strategia considerando l’alta probabilità di azione in pista della Safety Car.

PIRELLI: C3, C4, C5

Per il weekend del GP Azerbaijan, Pirelli ha scelto le tre mescole più morbide della gamma: C3, C4 e C5 ovvero hard, medium e soft. Si tratta della stessa combinazione vista recentemente a Monaco, una scelta dettata per ampliare la scelta strategica all’interno dei team, in quanto nel 2019 la mescola hard non fu scelta per la gara. La scelta di utilizzare la mescola più morbida di uno step, dovrebbe permettere alla C3 hard di diventare protagonista nel weekend.

Il tracciato di Baku, caratterizzato da lunghi rettilinei, è tra i meno aggressivi dell’anno, dato che l’asfalto è liscio, poco rugoso, scivoloso e sporco specialmente all’inizio del weekend. I pneumatici non dovrebbero soffrire di carichi importanti, e anche il livello di degrado è piuttosto basso. Essendo un tracciato cittadino, c’è da considerare la presenza di tombini e della segnaletica orizzontale che possono influenzare l’aderenza con l’asfalto.

CHE TEMPO FARA’?

Il bollettino meteo per l’anteprima del GP Azerbaijan 2021, prevede tre giornate di sole e tanto caldo, con temperature che potrebbero raggiungere i 25°C. Occhio al vento, che potrebbe rappresentare un ulteriore ostacolo per piloti, vetture e team alla ricerca del miglior set-up per affrontare le insidie del tracciato azero. Venerdì, il cielo sarà nuvoloso ma senza precipitazioni, temperature attese sui 26°C (max) e 17°C (min). Sabato, cielo soleggiato. Temperature attese sui 26°C (max) e 17°C (min). Domenica, cielo soleggiato. Temperature attese sui 26°C (max) e 18°C (min).

ORARI TV

Il weekend del GP Azerbaijan inizia venerdì 04 giugno con le prime prove libere e si concluderà domenica 06 giugno con la gara che scatterà alle ore 14:00 e sarà trasmessa in diretta ed esclusiva su Sky Sport F1 HD e il Live di F1world, mentre TV8 la trasmetterà in differita dalle ore 18:00.

Qui in anteprima gli orari tv per poter seguire questa sesta tappa del mondiale di Formula 1 2021:

Venerdì 04 giugno 2021

dalle 10:30 alle 11:30: Prove Libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD; no differita TV8)

dalle 14:00 alle 15:00: Prove Libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD; no differita TV8)

Sabato 05 giugno 2021

dalle 11:00 alle 12:00: Prove Libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD; no differita TV8)

dalle 14:00 alle 15:00: Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD; differita TV8 ore 18:00)

Domenica 06 giugno 2021

dalle 14:00: GP Azerbaijan, la gara (diretta Sky Sport F1 HD; differita TV8 ore 18:00)

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.