DichiarazioniFormula 1

GP Australia: cancellata la sessione autografi

Durante il GP di Melbourne i piloti non potranno interagire strettamente con i fan, al fine di limitare la diffusione del Coronavirus

L’Australian GP Corporation ha confermato dei cambiamenti riguardo gli eventi in programma per limitare il contatto tra i piloti e i fan.

La famosa Melbourne Walk, la passerella dove tradizionalmente i fan richiedono selfie e autografi ai piloti, è soggetta a forti restrizioni. Infatti, non è più consentito chiedere fotografie, autografi e avere incontri diretti con i piloti, al fine di preservare la loro salute e quella degli appassionati.
In un clima di prevenzione e paura, l’Australian GP Corporation ha rilasciato un comunicato, nel quale ha spiegato: “Desideriamo informare i fan, che prenderanno parte al GP d’Australia di una modifica nel format delle sessioni autografi. Infatti, queste verranno sostituite con brevi interviste. Nonostante ciò, i piloti continueranno ad utilizzare la Melbourne Walk, ma non interagiranno strettamente con i fan”.

IL GP D’ AUSTRALIA SI TERRÀ, NONOSTANTE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS

È salita la tensione per il Coronavirus anche all’interno del paddock di Formula 1. Alcuni membri dei team hanno riscontrato la sintomatologia tipica dell’epidemia di Covid-19. Per precauzione, un membro della McLaren e due della Haas, si sono già posti in autoisolamento presso l’Albert Park Hotel, in attesa dell’esito del tampone.

Nonostante l’Australia stia continuando a registrare un aumento di casi, il circuito di Melbourne è comunque pronto ad ospitare il primo GP della stagione 2020.
Gli organizzatori, a causa della diffusione del virus in tutto il mondo, hanno cercato di controllare la situazione misurando la temperatura al personale ed effettuando scan ai team. Però non è stato considerato il tempo di incubazione, e dunque i membri delle squadre e gli addetti ai lavori hanno frequentato come di consueto gli hotel e il paddock.

RICCIARDO E OCON ESONERATI DALLA CONFERENZA STAMPA

Anche la Renault ha preso delle misure di precauzione per tutelare i propri piloti. Infatti, ha impedito a Ricciardo e Ocon di prender parte alla conferenza stampa di questa sera che segue lo svelo della livrea 2020.
Cyril Abitebou ha riferito ai giornalisti: “Ovviamente quando abbiamo organizzato questo evento ci aspettavamo un’atmosfera più leggera e rilassata. Con ciò mi riferisco alle particolari circostanze che stiamo vivendo in Australia. Vi comunico che i nostri piloti dovevano essere con noi all’evento di questa sera, ma a seguito di questa delicata situazione abbiamo deciso di esonerarli. Spero voi capiate il perché siano state prese queste misure”.

Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.