Formula 1Gran Premio Australia

GP Australia, anteprima: il circuito, il meteo

Tutto è pronto all’Albert Park per la terza tappa del mondiale 2024. Nell’attesa che inizi il weekend, come di consueto ecco qualche informazione

GP Australia, round 3° del 2024. Si va in Australia e all’Albert Park, storico circuito e tappa di Melbourne, per una nuova sfida

GP Australia, anteprimaLa Formula 1 ci ha concesso giusto un piccolo break, prima di affrontare una lunga sequenza di trasferte e gare del Campionato del Mondo 2024, che sicuramente ci regaleranno ulteriori sorprese e colpi di scena. Si riparte con l’Australia e la citta di Melbourne, con il circuito ormai storico dell’Albert Park che torna ad ospitare i bolidi della categoria regina del Motorsport.

Team, piloti e vetture che sono già arrivati in Australia, e in questi giorni nel circuito e nel paddock, fervono gli ultimi preparativi in vista del weekend, che finalmente riporta il tradizionale gran premio domenicale dopo che le prime due, sono andate in scena di sabato.

Cosa aspettarci dal weekend?

La stagione è appena iniziata, ma sembra aver già messo in chiaro come sarà il prosieguo. Le prime due gare, sono state vinte dalla Red Bull e da Max Verstappen, e con tanto di doppietta visti i secondi posti di Sergio Perez. Vista la competitività che sta dimostrando, la possibilità di assistere a un’ennesima stagione dominata dalla Red Bull è pressoché certa. Gli altri team sembrano ancora lontani a livello di prestazioni rispetto ai Campioni in carica.

Tuttavia, siamo alla vigilia del terzo Gran Premio della stagione, e in Formula 1 si sa che tutto può succedere.

Alle spalle della Red Bull, attualmente seconda forza del mondiale c’è la Ferrari. La Scuderia di Maranello sembra aver cominciato la stagione meglio rispetto alla precedente, con prestazioni molto buone in qualifica (due partenze dalla prima fila) e anche in gara. Manca ancora molto per migliorare la SF-24, ma dalle recenti dichiarazioni sembra che questa volta la situazione sia migliore e più promettente. Già per le prossime gare, sono previsti i primi aggiornamenti che si spera possano aiutare ad avvicinarsi ancora di più alla Red Bull, e chissà a contendere qualche vittoria. Vedremo come se la caverà in Australia e su un tracciato diverso dalle prime due.

Poi ci sono Mercedes e McLaren, entrambe alla ricerca di risultati migliori. Ma abbiamo notato che i valori delle squadre dietro i top team sono molto ravvicinati, con le prestazioni che possono cambiare in base al circuito.

Il GP Australia, è la gara di casa per Oscar Piastri. Il pilota della McLaren per il secondo anno consecutivo, si appresta a correre per la seconda volta in patria, e di fronte ai tifosi australiani. Dopo l’assenza della passata edizione, si rivede Daniel Ricciardo pilota di Visa Cash App RB (ex AlphaTauri). La situazione di Ricciardo è un po’ più difficile, ma sicuramente il calore del pubblico australiano potrà far bene sia per lui che per il giovane Piastri.

The Albert Park Circuit

La Formula 1 arriva in Australia per partecipare al Gran Premio, presente da molti anni nel calendario. Le prime edizioni si disputarono dal 1985 al 1996 sul circuito di Adelaide, per poi spostarsi a Melbourne sul tracciato dell’Albert Park dove tuttora si corre. La stagione di Formula 1 si è sempre aperta a Melbourne, tranne in quattro occasioni (2006, 2010, 2022 e 2023).

GP Australia, anteprima: il circuito, il meteo
© Pirelli F1 Press Area

Il tracciato si snoda nel centro della città di Melbourne, ricavato collegando le strade perimetrali del lago sito nel parco solitamente adibite al traffico ordinario. Nel corso degli anni la pista subì delle modifiche, con la realizzazione di un nuovo rettilineo di partenza, box e alcune curve, mantenendo una pista dalle medie sul giro elevate malgrado sia un circuito semi-cittadino.

Nel 2021, sono stati iniziati dei lavori, che hanno modificato il tracciato e il layout, facendolo diventare molto più veloce e spettacolare rispetto al passato: pista più ampia, curve modificate e un nuovo asfalto.

Gli interventi principali, sono stati tra la curva 1 e 2, teatro di diversi incidenti nel passato, anche a causa della carreggiata piuttosto stretta. Ampliate le curve 1, 3 e 6. È stata rimossa la chicane, tra le curve 9 e 10, al suo posto è stato realizzato un rettilineo. Alla curva 13, è stata riallineata la Ross Gregory Drive, con una leggera estensione di Lakeside Drive, per creare un angolo stretto tra le curve 13 e 14. Anche qui, la curva è stata allargata di 3 metri. Allargata la curva 15, di 3,5 metri. Infine, anche la corsia box ha subito dei lavori, e ora è più larga rispetto al passato.

Il tracciato ora è lungo 5.275 metri ed è caratterizzata da 14 curve, 9 a destra e 5 a sinistra.

DRS

Come è accaduto nell’edizione 2023, la FIA ha conferma l’attivazione di quattro zone DRS, lungo il tracciato dell’Albert Park.

I piloti troveranno le zone DRS:

  1. la prima, sul rettilineo principale;
  2. la seconda, nell’allungo tra la curva 2 e la curva 3;
  3. la terza, sul curvone tra la 8 e la curva 9;
  4. la quarta, nella semicurva tra la 10 e la 11

Saranno due i detection point, saranno piazzati poco prima delle curve 13 e 7.

Pirelli: C3, C4, C5

Per il terzo round della stagione, Pirelli le mescole più morbide della gamma 2024, ovvero:

  • C3 PZero White Hard;
  • C4 PZero Yellow Medium;
  • C5 PZero Red Soft

Per la mescola C5, la più morbida tra quelle sviluppate da Pirelli, si tratta del debutto stagionale. Mentre la C4 l’abbiamo vista in Arabia Saudita.

La decisione di optare per le mescole più morbide, è legato a quanto visto nella passata stagione sempre a Melbourne, dove la C2 è diventata protagonista, essendo stata scelta da dieci piloti e utilizzata per 47 dei 58 giri in programma, mentre altri tre riuscirono ad andare oltre il 50° giro.

Il tracciato dell’Albert Park è composto da 14 curve, e dal 2022 a seguito dei lavori di modifiche divenne più veloce, per permettere i sorpassi. Lavori hanno riguardato anche l’asfalto, con l’inserimento di inclusioni metalliche che hanno migliorato il grip dei pneumatici. L’asfalto è liscio, e offre una maggiore aderenza solo dopo varie sessioni di pista.

Il circuito non è particolarmente severo con gli pneumatici, e l’asfalto subisce una notevole evoluzione nel corso del weekend. Per quanto riguarda la strategia, la più gettonata solitamente è quella con un’unica sosta. Tuttavia, da non sottovalutare la possibilità di vedere la Safety Car in azione, e altri fattori.

Che tempo farà?

Come di consueto, vi riportiamo l’ultimo bollettino meteo per il weekend del GP Australia. In questo periodo, nell’emisfero australe è arrivato l’autunno, pertanto sarà fondamentale tenere d’occhio le previsioni meteo, in quanto sono molto variabili, e con più possibilità di imbattersi nella pioggia.

Vediamo nel dettaglio le previsioni meteo, per il weekend del GP Australia 2024.

Venerdì 22 marzo 2024

Temperature: max 22°C, min 8°C; cielo sereno e soleggiato per tutta la giornata, probabilità di pioggia al 0%. Umidità intorno al 54%. Vento con raffiche da 11 a 31 km/h

Sabato 23 marzo 2024

Temperature: max 20°C, min 10°C; cielo con nubi sparse e schiarite in alcuni momenti della giornata, probabilità di pioggia debole tra le 13:00 e 14:00. Umidità intorno al 70%. Vento, con raffiche da 19 a 28 km/h

Domenica 24 marzo 2024

Temperature: max 20°C, min 10°C; cielo con nubi sparse e a tratti coperto, probabilità di pioggia al 0%. Umidità intorno al 56%. Vento da 20 a 31 km/h

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

2 Commenti

  1. A che ora si potranno vedere le repliche delle libere 1,2 e 3, nonché le qualifiche di sky ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio