Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, Verstappen: “Orgoglioso della mia squadra, stagione indimenticabile”

Cala il sipario sulla stagione 2023. Il protagonista indiscusso è stato Verstappen, che anche nell’ultima gara si porta a casa la vittoria

Max Verstappen vince il GP di Abu Dhabi e conclude nel migliore dei modi una stagione che entrerà nella storia della Formula 1. L’olandese esce di scena da protagonista indiscusso

Max Verstappen vince anche il GP di Abu Dhabi, chiudendo sul tetto del mondo la stagione 2023. E’ stato l’anno dei record per Super Max e la Red Bull. Il numero 1 della scuderia austriaca ha fatto anche registrare più di 1000 giri al comando in una singola stagione.

Mai sotto pressione e sempre padrone della gara, Verstappen ha gestito al meglio le mescole nella prima parte di gara, per poi dare lo strappo finale e diventare irraggiungibile. Al termine della gara l’olandese si è aperto in radio ringraziando tutta la scuderia e in particolare Franz Tost dell’AlphaTauri, che dall’anno prossimo non sarà più Team Principal. Infine, Super Max si è portato sul rettilineo iniziale per salutare i tifosi e tutto il muretto con gli ormai abituali donuts di fine stagione. Quest’ultima sarà davvero indimenticabile per il Campione del Mondo in carica, ma anche per tutta la scuderia.

Cala dunque il sipario su questa stagione, poco combattuta, ma che sicuramente non ha mancato di far vivere emozioni agli appassionati di questo sport. L’appuntamento è al 2024, pensando già a cosa avrà in serbo il cannibale olandese.

Le parole di Super Max

Max Verstappen ha parlato così al termine del GP di Abu Dhabi: “E’ stata una vittoria molto bella. Sono fiero di aver chiuso in testa anche questo Gran Premio. Devo ringraziare tutti all’interno della squadra. Il loro grande lavoro mi ha permesso di raggiungere tutti gli obiettivi di questa straordinaria stagione. Sarà davvero difficile replicare il successo di quest’anno, ma noi ce la metteremo tutta. Il nostro impegno e il nostro sguardo sono già rivolti all’anno prossimo. Il desiderio deve essere quello di migliorarsi sempre“.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio