Formula 1Gran Premio Abu Dhabi

GP Abu Dhabi, Russell: “Contento di aver assicurato il secondo posto”

Nonostante una forma non al 100%, il pilota numero 63 è riuscito ad assicurare alla Mercedes il secondo posto nella classifica costruttori

Una gara difficile, condizionata da una forma fisica non al 100%, che ha permesso comunque a Russell di assicurarsi il terzo posto in gara

Una battaglia serratissima, quella andata in scena al GP di Abu DhabiMercedes determinata ad assicurarsi il secondo posto nel mondiale costruttori, ha puntato tutto sulle strategie di George Russell e Lewis Hamilton. E, mentre il secondo è apparso leggermente sottotono, il pilota numero 63 ha regalato al team quella posizione tanto agognata. Al termine della gara, Russell è apparso piuttosto provato, complice una forma fisica non del tutto performante.

Ho tossito 4/5 volte al giro“, ha spiegato Russell al termine del GP di Abu Dhabi. “Questo sicuramente non ha aiutato, ma è un enorme sollievo aver portato la macchina al traguardo al terzo posto. Pochi podi quest’anno, ma sono contento che questo sia servito per portare un grande risultato per il team“.

STAGIONE IN SALITA

Intervistato da David Coulthard al termine del GP di Abu Dhabi, Russell ha tirato le somme della stagione, che lo ha visto faticare diverse volte ma che, grazie al lavoro di tutta la squadra, ha trovato una conclusione degna di nota. “È un grande risultato, soprattutto per le persone che lavorano in fabbrica e qui in pista“, ha specificato. “È stata una stagione impegnativa, ma loro hanno lavorato tanto per raggiungere questo obiettivo. Io li ho delusi due volte quest’anno, quindi sono contento di aver portato questo terzo posto dopo la battaglia con Perez. Sono contento anche perché è stata una battaglia pulita“.

E proprio la lotta con Perez è stata al centro della gara odierna: supportato anche dalla strategia adottata da Charles Leclerc, il messicano non è però riuscito a mantenere la sua posizione, a causa della penalità subita per via del contatto con Lando Norris. Questo, a favore dello stesso Russell: “Mentre gestivo la gara, Checo è arrivato dal nulla…non so cos’è successo perché avevo un gran passo. Però eravamo molto tesi alla fine, perché le gomme stavano crollando. Ma sono contento di aver assicurato questo secondo posto per il team“.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio