DichiarazioniFormula 1

Gasly e le critiche di Marko: “Non mi interessano le ipotesi”

Il francese dell’AlphaTauri risponde alle critiche del consulente austriaco che lo biasima di essere più lento del collega Verstappen

Marko accusa Gasly di essere stato più lento di Verstappen, ma il francese allontana ogni illazione

Con i “se” e con i “ma” non si fa la storia. Dello stesso parere sembra essere Pierre Gasly, che risponde alle critiche di Helmut Marko, consulente austriaco della Red Bull. Continuano ancora in casa Red Bull i paragoni tra i piloti, in particolare tra Verstappen e Gasly, per i quali la stagione 2019 si è conclusa con la “retrocessione” in Toro Rosso, poi AlphaTauri, di quest’ultimo.

Questa volta gli appunti di Marko riguardano la velocità delle due monoposto in Bahrain, affermando che il francese avrebbe potuto avere più ritmo.  Direi che Max ha preso altri due o tre decimi di secondo in classifica, anche se non era mai stato in pole“, le parole di Marko al portale web Racing News 365.

Tuttavia le repliche non tardano ad arrivare e Pierre chiarisce subito che egli stesso si sente un pilota veloce a bordo della AT02. Infastidito dai numerosi richiami, presenti e passati, di Marko, replica: “Per me è molto semplice. Non mi interessano le cose ipotetiche. In realtà, quella era una delle migliori qualificazioni nella storia della squadra.”. E aggiunge:lunica conclusione è che ho una macchina veloce e che posso essere estremamente veloce. Questa è l’unica conclusione. Punto.”
 

ANCORA UNA VOLTA UN PARAGONE CON UN PILOTA RED BULL. POI AGGIUNGE QUALCOSA SUL SUO COMPAGNO DI SQUADRA

Non vuole più tornare sull’argomento Red Bull, e su questo Gasly è stato estremamente chiaro, anche successivamente ad un altro confronto con un altro pilota, Sergio Perez. Stavolta però parliamo della proroga del contratto di quest’ultimo con il team austriaco, dopo le dichiarazioni di Milton Keynes, a cui risponde: “Sinceramente, ho finito con le domanda sulla Red Bull. Non ho voglia di rispondere a nient’altro su questo perché è già successo due anni fa. È acqua passata”. 
 
Due parole di encomio anche sul suo compagno di squadra, il rookie Yuki Tsunoda, il quale lo elogia di essere veloce e di non essere in competizione con il giapponese. “Lo ha dimostrato (di essere veloce, ndr) e sono molto felice di essere con qualcuno che può spingere l’auto e la squadra perché questo può solo essere vantaggioso per noi e per le prestazioni del team”. Gasly sembra non farsi buttare giù dalle copiose critiche di Marko nel tempo, e resta concentrato sulla sua carriera, dopo due qualifiche in quinta posizione nelle due prime gare della stagione 2021.
 
Maria Sole Caporro

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.