Formula 1

Mattia Binotto: “Mercedes leggermente migliore della Ferrari“

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, pensa che la Mercedes abbia una monoposto solo leggermente migliore

Prima del Gran Premio di Spagna in programma questo weekend, che si disputerà sul Circuito di Barcellona-Catalunya, nonché il circuito che ha ospitato i test pre-stagionali in cui il team del Cavallino ha dominato, il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, ha rilasciato alcune dichiarazioni che tendono a far scalpore, soprattutto dopo le difficoltà del team di Maranello durante le prime quattro gare della stagione, in cui le frecce d’argento hanno primeggiato, portando a casa quattro doppiette successive, distribuendo le vittorie tra i due piloti Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, leader del mondiale.

Il team principal del cavallino, è fermamente convinto che il gap creatosi tra la Mercedes e la stessa Ferrari, non sia così grande, nonostante i 74 punti di distanza nel mondiale costruttori, che infatti ha dichiarato: “Dopo quattro gare, la Ferrari non ha collezionato vittorie, mentre la Mercedes ha conquistato quattro vittorie, senza dubbio sono molto forti, e sicuramente hanno un’auto leggermente migliore, ma penso che il divario non sia così grande e che i punti e i risultati non riflettano il vero potenziale delle monoposto“.

Il team principal italiano entrando nel merito dell’ultimo Gran Premio in Azerbaijan, ritiene che la SF90 fosse in grado di conquistare la pole position, mentre [in gara] Sebastian Vettel ha raggiunto la bandiera a scacchi dopo 12 secondi dal vincitore Valtteri Bottas: “Penso che se hai un’auto abbastanza veloce, tale da poter conquistare potenzialmente la pole, hai in generale una buona macchina. In gara non eravamo veloci come loro, vero, ma non abbiamo terminato a 20 secondi”. Continuando Mattia Binotto, dice: “Penso che Seb in qualche modo alla fine della gara fosse abbastanza vicino [alla Mercedes], e se si guarda il delta, del tempo medio sul giro, in gara, è ancor di più significativo. Penso ci sia qualcosa su cui bisogna provare a lavorare”. 

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio