Curiosità dalla F1

Formula 1 | Il Portogallo ci prova: Portimao vuole il ritorno del Circus!

L'ultimo Gran Premio del Portogallo di Formula 1 si è tenuto nel 1996. Nel 2013 il circuito dell'Estoril fu omologato dalla FIA per ospitare un GP del Circus

L’ultimo Gran Premio del Portogallo di Formula 1 si è tenuto nel 1996. Un tempo troppo lungo per un Paese che ha ospitato la classe Regina del Motorsport in ben sedici occasioni, tredici di fila, ad Estoril, dal 1984 al 1996. I nuovi proprietari della Formula 1 della Liberty Media hanno affermato di voler puntare su più gare in Europa e America, dove il Circus è ampiamente conosciuto e apprezzato da un pubblico preparato, e l’ipotesi di un ritorno del Portogallo in calendario non è poi così remoto.

A mettere la prima carne sul fuoco ci ha pensato direttamente il sindaco della città di Portimao, Isilda Gomes, che approfittando dell’inaugurazione di un nuovo hotel a cinque stelle sul circuito dell’Algarve, ha voluto aprire le porte alla Formula 1, proposta accolta dal Primo Ministro, Antonio Costa: “Vale la pena continuare con questo progetto perché è un’idea davvero interessante – ha sottolineato – Credo che sia arrivato il momento di accogliere nuove sfide“.

Eppure tornare ad ospitare la Formula 1 non sarà così facile visto che secondo un sito locale, gli organizzatori della gara prima di qualunque proposta ufficiale dovranno arrivare a raccogliere una cifra di almeno 30 milioni di euro. Eppure la notizia della volontà del Portogallo di tornare in Formula 1 non possiamo considerarla un’assoluta novità visto che già negli ultimi mesi del 2013 si era già fatta strada questa eventualità, quando il circuito dell’Estoril riuscì a strappare alla FIA l’omologazione della pista per accogliere un GP di Formula 1. La convalida è valida fino alla fine di questa stagione ma se il circuito portoghese dell’Estoril ci è riuscito una volta… perché non dovrebbe riuscirci due?

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button