2016Curiosità dalla F1Gossip

Formula 1 | Nico Rosberg si dà alle maratone… di beneficenza per i bambini

Nell’annuncio del suo ritiro dalle corse Nico Rosberg l’aveva sottolineato: “Voglio dedicarmi alla mia bambina ed alla mia famiglia, che mi è stata tanto vicino e mi ha sempre aiutato in questo anno veramente stressante”.
Dalle parole ai fatti ci sono voluti solamente pochi giorni: in seguito ad un promo day organizzato dalla Mercedes a Sindelfingen nella giornata di sabato 3 dicembre, il Campione del Mondo tedesco e sua moglie Vivian si sono diretti verso gli studi dell’emittente televisiva ZDF per partecipare alla 16° edizione della maratona di beneficenza “Un cuore per i bambini”, supportata dal giornale Bild.

Assieme a loro, sono stati accompagnati dalla notizia che il gruppo Daimler, società madre della Mercedes-Benz e del relativo team di Formula 1, aveva già deciso di donare un milione di Euro a supporto di tale iniziativa: un regalo che è stato apprezzato da tutti e che ha contribuito a raggiungere l’incasso totale di 18 milioni di Euro a fine serata.
Il ricavato sarà devoluto interamente ai progetti selezionati per il finanziamento di terapie, cliniche, asili, scuole, così come per lo sport e per altre iniziative educative.

Queste le parole di Nico Rosberg sulla serata in questione, la quale ha radunato più di 60 personaggi famosi che hanno contribuito per rendere l’evento un vero successo: “Ora che mi sono ritirato, la mia priorità è la mia famiglia e la mia bambina, per cui partecipare ad un evento del genere è ancora più importante per me dal momento che voglio sostenere i giovani: assieme a mia moglie Vivian, sono estremamente orgoglioso di essere qui”.

Topics
Pubblicità

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close