DichiarazioniFormula 1

Formula 1-Movistar+: accordo raggiunto fino al 2023

La partnership tra il Circus e il canale spagnolo proseguirà fino alla stagione 2023, e potrà così seguire il ritorno di Alonso e la carriera di Carlos Sainz in Ferrari.

Movistar+ ha raggiunto un accordo di tre anni con la Formula 1 per trasmettere le stagioni 2021, 2022 e 2023

L’annuncio è arrivato in questa giornata, e così Spagna e Andorra potranno seguire i prossimi mondiali di Formula 1. Oltretutto il 2021 che rappresenterà un anno importante per lo sport nazionale iberico, con la presenza di Fernando Alonso e Carlos Sainz in griglia di partenza.

Il canale televisivo, è presente in Formula 1 dal 2014 e si appresterà a raccontare la nuova era dello sport, che arriverà nel 2022 con le nuove regole. L’intera squadra trasmetterà in diretta, in ultra alta definizione in 4K ed in esclusiva la categoria regina tramite il proprio canale tematico, e offrirà contenuti 24 ore su 24, 7 giorni su 7 durante tutto l’anno.

GARCIA ROPERO: “FUTURO EMOZIONANTE GRAZIE A ALONSO E SAINZ JR”

“È una bella notizia, poter proseguire il nostro rapporto con la Formula 1, che è una delle competizioni più richieste per i nostri clienti. Abbiamo un canale dedicato 24 ore su 24 e con ottimi contenuti dedicati ogni fine settimana,” ha così dichiarato Juan Andrés García Ropero, direttore di Movistar+.

“Questa bella notizia arriva nel momento migliore, visto che gli ascolti sono in aumento gran premio dopo gran premio e avremo un futuro emozionante grazie al ritorno di Fernando Alonso e l’arrivo di Carlos Sainz Jr in Ferrari,” ha poi aggiunto García Ropero.

Con questo accordo, Movistar+ compirà dieci anni di stagioni di Formula 1 trasmessi fino al termine del 2023. Il rapporto tra Liberty Media e il canale televisivo ha avuto inizio nel 2014, anche se così non è stato fino al 2016 quando iniziarono a trasmettere le gare in esclusiva.

HOLMES: “LA SPAGNA E’ UN MERCATO IMPORTANTE PER LA F1”

Inoltre, Movistar+ ha annunciato di aver rafforzato i propri diritti digitali, per poter aumentare la trasmissione in diretta delle gare e le azioni attraverso i social network.

Siamo felici di poter ampliare la nostra partnership con Movistar+ e fornendo una copertura notevole e approfondita dello sport,” ha così commentato Ian Holmes, direttore dei diritti della Formula 1.

La Spagna è un mercato importante per noi, soprattutto per il talento così brillante e in forte crescita che c’è nel Campionato con Carlos Sainz Jr e Fernando Alonso, che farà il suo tanto atteso ritorno nella prossima stagione. Non vediamo l’ora di poter continuare il nostro rapporto con Movistar+, soprattutto quando la Formula 1 entrerà in una nuova ed emozionante era,” ha poi aggiunto Holmes.

Il canale ha puntato a un format misto negli ultimi anni, con una parte della squadra in studio e un’altra nelle piste del Mondiale. Antonio Lobato, vice direttore di SoyMotor.com, è il telecronista durante le gare ed è affiancato in cabina di commento da Pedro de la Rosa e Toni Cuqurella. Il vice direttore, Cristobal Rosaleny è il commentatore durante le sessioni di prove libere e contribuisce con le sue analisi nei fine settimana di gara e nel programma “Vamos sobre ruedas” che va in onda in settimana.

Tra gli inviati in giro per i circuiti del Campionato ci sono Noemí de Miguel e Albert Fábrega, con la collaborazione di Marc Gené, che sarà un punto di riferimento importante durante l’esperienza di Sainz in Ferrari.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button