2018Formula 1

Formula 1 | James Key: addio alla Toro Rosso per la nuova politica Red Bull!

Il passaggio di James Key alla McLaren potrebbe essere ufficializzato nelle prossime settimane

Topics

La volontà di James Key di lasciare la Toro Rosso ha tenuto banco per tutta la seconda parte della stagione. Già nelle prossime settimane potrebbe essere reso noto il passaggio dell’ingegnere di Chelmsford alla McLaren. Nonostante il contratto che lo legava per lungo tempo al team con base a Faenza, James Key ha preferito lasciare la Toro Rosso a causa di divergenze di vedute riguardanti i piani tecnici futuri della squadra: “Dietrich Mateschitz ci ha dato il compito di stringere una partnership ancora più stretta con la Toro Rosso. Per riuscire a realizzare ciò abbiamo dovuto fare in modo di non avere persone differenti nei due team a fare lo stesso lavoro – ha raccontato Helmut Marko, super consulente della Red Bull, ai colleghi di Motorsport-total.com – Avevamo un progetto da seguire, che non è stato ancora completato ma che non vedeva James Key d’accordo con questa nuova soluzione migliore”.

Sicuramente uno dei motivi principali per i quali l’ingegnere britannico ha preferito lasciare la Toro Rosso riguarda la mancanza di libertà progettuale che sarebbe stata imposta dalla Red Bull. La scuderia italiana nel 2019, quindi, non avrà nessuno che ricoprirà il ruolo di Direttore Tecnico e per questo motivo l’inglese ha preferito lasciare la Toro Rosso e cercare fortuna altrove.

James Key prima di aiutare energicamente la McLaren sulla monoposto 2019 dovrà rispettare il periodo di gardening leave: “Per portare avanti il nostro obiettivo non rimpiazzeremo il posto lasciato libero in Toro Rosso. Quel ruolo non è più fondamentale visto che verranno utilizzati i medesimi concetti per la RB15, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Altri articoli interessanti

Back to top button