2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Brasile

Formula 1 | GP Brasile 2018, Fernando Alonso: “Sarà difficile entrare nella top ten”

Fernando Alonso dubita di poter accedere alla Q3, anche se il suo obiettivo sarà semplicemente quello di finire la gara. Riuscirà a vedere la bandiera a scacchi stavolta?

Topics

Fernando Alonso ha mostrato la sua soddisfazione per aver avuto un venerdì di prove libere senza grossi problemi per la sua MCL33 e con tempi piuttosto competitivi. Lo spagnolo ha esortato la McLaren a migliorare un po’ il set-up della sua vettura, perché ad Interlagos ogni decimo ottenuto potrebbe essere determinante per la posizione in classifica. Fernando Alonso non ha disputato la prima sessione di prove libere, perché ha lasciato il suo sedile a Lando Norris. A riguardo ha dichiarato: “E’ andata bene. Nella prima sessione ha girato Lando Norris, ma abbiamo ottenuto ugualmente tutte le informazioni che volevamo e abbiamo fatto tutti i test che volevamo a fare”.

“Nella seconda sessione sono tornato io al volante e fortunatamente abbiamo avuto una sessione senza incidenti, l’unica bandiera rossa è stata quella esposta per Nico Hulkenberg, ma poco dopo eravamo nuovamente in pista. In un circuito come questo non è certo un bene perdersi una sessione di prove, perché con la limitazione delle mescole, nella seconda sessione si potevano provare solo due compound, ma questa era la cosa migliore per la squadra e cerco sempre di aiutarla” ha così aggiunto l’asturianoI motori Ferrari di Haas e Sauber comanderanno la lotta per la Q3, anche con un potenziale arrivo della pioggia, perciò Fernando Alonso riconosce che sarà difficile iniziare la gara nella top ten.

“Abbiamo cercato di ottimizzare il tutto in ottica qualifica. Come sempre in Brasile, un paio di decimi ti danno molte posizioni, quindi è importante essere perfetti nel nostro giro, perciò dobbiamo trovare le giuste impostazioni, perché un paio di decimi possono racchiudere cinque o sei posizioni. È stato un venerdì positivo, anche se penso che le qualifiche saranno più difficili. Accedere alla Q3 non sarà per niente facile e non è detto che ci riusciremo, basta pensare alle qualifiche disputate ultimamente e non credo che qualcosa cambi magicamente. Ottenere punti è l’obiettivo, perciò sappiamo che è meglio iniziare la gara all’11esimo o 12esimo posto, rispetto che al 19esimo, quindi in qualifica cercheremo di essere il più vicino possibile” ha così aggiunto.

In ottica gara, l’obiettivo principale per lo spagnolo sarà quello di completarne ogni giro, anche se non può superare il record fatto da Michael Schumacher e si godrà anche il circuito di Interlagos. A riguardo Fernando Alonso ha affermato: “Proverò a divertirmi, come nell’altro Gran Premio, ma ultimamente non è andata molto bene, le gare sono state troppo brevi, spero che non sia così, che possiamo goderci tutti i giri e vedere la bandiera a scacchi. Mi diverto quando corriamo e quando facciamo tutto il possibile, a volte sei veloce e altre volte non hai il ritmo e rimani fuori dai punti, ma vedere la bandiera a scacchi è comunque il modo migliore per godermelo”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button